Padova: parrucchiera fa pagare più gli italiani degli stranieri

Alcuni giornali parlano di razzismo al contrario: una parrucchiera africana di Padova applicava prezzi diversi a seconda del colore della pelle dei propri clienti. Sull’episodio è intervenuta direttamente l’amministrazione comunale legista, che ha messo in moto la polizia municipale e provveduto al sequestro del listino prezzi.

Secondo il tariffario appeso alla parete, nel salone della parrucchiera i bianchi pagavano 10 euro per un taglio, mentre i neri 6 euro. Per fare la barba ad un bianco il costo era di 5 euro, tre in caso di cliente di colore. Insomma, un listino sdoppiato tra black e white che ha portato l’assessore Boron e il presidente del consiglio comunale, Marcato, a pubblicare una video denuncia sula pagina Facebook del sindaco Bitonci con il titolo di “Questo è razzismo. Padova, No apartheid”.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*