Paga multa in ritardo: Equitalia gli chiede mora di 1 centesimo

Equitalia non perdona e rastrella anche i centesimi: lo sa bene Nico Chieregato, 36enne di Trecenta, che si è visto recapitare una cartella esattoriale con una cifra altamente irrisoria. Se è vero il detto che “è con gli spiccioli che si fanno le grosse cifre”, ad Equitalia lo tengono molto bene a mente. In questo caso la vicenda fa sorridere, ma in questi mesi abbiamo purtroppo imparato a convivere con i suicidi di cittadini non in grado di far fronte alle richieste dell’Agenzia delle Entrate.

Ebbene, dopo essersi recato allo sportello dell’Agenzia per le Entrate per pagare una sanzione da poche decine di euro, Il signor Chieregato ha chiesto se ci fosse nei suoi confronti qualche sanzione in sospeso. A quel punto, l’addetto gli ha notificato una mora da 1 centesimo per un ritardo nel pagamento di una multa del 2004. A quel punto, non gli è rimasto che tirare fuori una moneta da 10 centesimi e attendere il resto di 9.

One Reply to “Paga multa in ritardo: Equitalia gli chiede mora di 1 centesimo”

  1. Quando si parla di “notifica” di solito avviene tramite raccomandata a.r. con maggiori costi per l’esazione. Conveniva pagare il tutto e poi inviarne una copia alla Corte dei Conti per spero dei soldi pubblici. Oppure, se l’impiegato ha fatto solo una stampata, non si può parlare di “notifica”. Ma anche in questa ipotesi, per incassare un centesimo, si è speso molto di più….

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *