Home » Politica & Feudalesimo » Parentopoli: tutti i parenti e figli di papà eletti al Parlamento, il record è del PD

Parentopoli: tutti i parenti e figli di papà eletti al Parlamento, il record è del PD

esterino-montinoDiventare deputati o senatori è ormai spesso una carica ereditaria. Nonostante la purezza delle liste proclamata a destra e a manca, sono stati ancora tanti gli eletti “parenti di…” all’ultima tornata elettorale. Tra i casi più eclatanti c’è quello di Marietta Tidei, deputata PD, eletta nella circoscrizione Lazio 1, figlia di Pietro, ex deputato democratico nelle due ultime legislature, che non ha potuto candidarsi dato che dal 2012 è sindaco di Civitavecchia. Sempre col PD è stata eletta Daniela Cardinale, figlia del superministro del secondo governo D’Alema, Totò Cardinale. Fabrizia Giuliani, neo-deputata Pd, eletta nella circoscrizione Lombardia 1, è moglie di Claudio Mancini, ex assessore dem al consiglio regionale. Simone Valiante, ancora PD, eletto nella seconda circoscrizione campana è figlio di Antonio, ex deputato Pd e vicepresidente di giunta al tempo di Bassolino. Stefania Covello, neopdeputata PD eletta in Calabria, già consigliere regionale è figlia di Francesco Covello, senatore democristiano di lungo corso.

Tra i record del PD, c’è anche il caso dell’ex capogruppo regionale Esterino Montino (ricordate le sue spese pazze in enoteca per “i bimbi poveri”?) escluso dalle liste per il consiglio regionale, è stato candidato a sindaco a Fiumicino. In compenso, sua moglie, Monica Cirinnà, siederà a Palazzo Madama.

Parentopoli sfiorata in casa Monti: è stato infatti eletto Paolo Vitelli, presidente di Azimut Vitelli, gruppo attivo nella produzione di barche, che si era candidato come capolista per la lista del professore in Piemonte. Non ce l’ha fatta, invece, Francesco Barbavara, marito della figlia di Paolo Vitelli e candidato al Senato, sempre in Piemonte.

Nel Movimento 5 Stelle, tra gli eletti in Sicilia spicca anche Azzurra Cancelleri, sorella del capogruppo del M5S alla Regione, Giancarlo. C’è da dire che in questo caso, il ricorso all’elezione diretta dei candidati garantisce più trasparenza. Meno chiaro il caso di Latina, dove nella circoscrizione Lazio 2, è stata eletta Ivana Simeoni, 63 anni, operatrice del servizio 118 cittadino, che andrà a Palazzo Madama, e il figlio 40enne Cristian Iannuzzi, a Montecitorio.

Il caso bipartisan, invece, è rappresentato da Gregorio Gitti, genero di Giovanni Bazoli (storico numero uno di Intesa), che sarà deputato con Monti, Alredo Bazoli, 44 anni, nipote del banchiere, figlio del fratello Luigi, siederà sempre a Montecitorio, ma col Pd.

Loading...

Altre Storie

Cosa dicono le unghie: striscia nera sotto l’unghia? attenzione può essere fatale

Le unghie, a volte svelano se nervoso, altre volte se sei un artista, ma il …

One comment

  1. lforte14@libero.it

    Gli Italiani ci abituati,solo parentopoli credono li possa salvare.Spero che tutti capiscono che si sono rubati tutto e solo una rivoluzione come quella francese li può salvare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *