Home » Politica & Feudalesimo » PD: in Abruzzo Renzi candida D’Alfonso coinvolto in una brutta storia di mazzette

PD: in Abruzzo Renzi candida D’Alfonso coinvolto in una brutta storia di mazzette

dalfonso-mazzetteAncora grane per Matteo Renzi: dopo lo spinoso caso Barracciu – non candidata in Sardegna perché indagata per spese pazze ma nominata sottosegretario – in Abruzzo il presidente del Consiglio ha dato il via libera alla candidatura alla presidenza della Regione di Luciano D’Alfonso. Chi è questo politico del Partito Democratico? Ce lo racconta oggi ‘La Stampa’ di Torino che spiega come l’ex sindaco di Pescara sia finito qualche anno fa in manette per mazzette e assolto in primo grado. Ora, nonostante penda su di lui la sentenza d’appello che dovrebbe arrivare a breve, ha deciso di candidarsi alla regione con il beneplacito di Renzi.

D’Alfonso se la vedrà con il candidato dei 5 Stelle e con un’opinione pubblica che non lo vede proprio di buon occhio: secondo gli inquirenti, infatti, l’ex sindaco di Pescara avrebbe avuto “in regalo da un imprenditore che vince un appalto comunale per i parcheggi a pagamento (poi revocato), «voli, innumerevoli e costosi per decine di migliaia di euro che i Toto hanno offerto a D’Alfonso e ai suoi famigliari. E le vacanze diverse e costose con pagamento di viaggio, vitto e alloggio». Da Mauritius a Londra, dalla Svizzera a Malta, a Venezia e Santiago de Compostela. Appalti in cambio di favori, dice l’accusa.

Loading...

Altre Storie

Medici studiano la notte per salvare paziente e ci riescono

Come riporta Il Gazzettino, una soluzione simile per un caso medico come quello del 73enne Sergio …

One comment

  1. Pareggio! Nel 2008, misero Mastrapasqua, come presidente INPS, malgrado si sapesse che alcuni esami per la sua laurea, furono acquistati. La notizia emerse nel 1994, uindi si sapeva benissimo! Poi tanti altri casi che vedono destra e sinistra sempre coinvolte….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *