Home » Politica & Feudalesimo » PD: consigliera regionale si fa rimborsare un vibratore, collaboratore si autodenuncia

PD: consigliera regionale si fa rimborsare un vibratore, collaboratore si autodenuncia

rita-moriconi-pd-vibratoriC’è anche un vibratore tra i rimborsi richiesti dalla consigliera regionale del PD dell’Emilia-Romagna Rita Moriconi. La notizia ha letteralmente scatenato il popolo del Web, soprattutto perché “l’oggetto del piacere” è stato giustificato alla voce spese “per pranzo o cene di lavoro e hotel con amministratori locali su politiche regionali”.

La notizia, riportata anche da ‘Il Giornale’ e ‘Repubblica.it’, è emersa dalle carte della Guardia di Finanza di Bologna, che ha effettuato le indagini sui rimborsi regionali e le spese pazze in Emilia Romagna. La consigliera Moroni del Partito Democratico, in merito alla spesa insolita, si è difesa così: “E’ stato acquistato da un mio collaboratore”.

Il collaboratore sarebbe Rosario Genovese, che ieri si è presentato in Procura per spiegare la spesa “anomala”

E’ una spesa mia personale fatta per acquistare oggetti atti al confezionamento di un regalo-scherzo per un amico che di lì a poco avrebbe compiuto gli anni, quindi non riferibile a una spesa che io possa avere fatto mentre ero in missione o per attività legate alla mia attività di collaboratore del gruppo consigliare Pd e della stessa consigliera Moriconi.

Loading...

Altre Storie

Con l’auto sulla folla: «Volevo ammazzarne tanti»

«Volevo ammazzarne di più», dichiara stralunato al pm Stefano Latorre che va a interrogarlo nel …

6 comments

  1. con le soddisfatte si tratta meglio.I piaceri si pagano.

  2. “A sua insaputa…!”
    Questa frase l’ho già sentita…..

  3. Da che giornalista è firmato questo articolo?https://www.facebook.com/rita.moriconi.90

  4. con tutto quello che offre il mercato dell’ortofrutta…

  5. Guarda che fine a fatto l’Italia giusta diBersani e la questione morale per la quale ci ha lasciato la pelle il povero Berlinguer !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *