Home » Politica & Feudalesimo » PDL: Berlusconi candida Minzolini e Scilipoti

PDL: Berlusconi candida Minzolini e Scilipoti

scilipoti-akbar-119110Scade oggi alle 21 il termine per la presentazione delle liste per le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio. Praticamente tutto fatto all’interno di molti partiti e movimenti che hanno già depositato le liste. In fermento ancora il Pdl chiamato a districarsi sull’affaire Cosentino. La maratona notturna si è conclusa con una fumata nera. Ancora nulla di fatto in merito al nodo Campania. Ancora in atto il braccio di ferro tra Silvio Berlusconi, affiancato dal segretario Angelino Alfano, e l’ex sottosegretario Nicola Cosentino. In questi minuti è in corso un altro vertice a Roma a Palazzo Grazioli per definire la questione Cosentino, ma pare che le quotazioni del potente politico campano stiano risalendo. Confermata la rinuncia alla candidatura di Marcello Dell’Utri. Non mancano novità dell’ultim’ora pronte a sviscerare un focolaio di polemiche anche interne al partito. In lista con il Pdl dovrebbero essere presenti anche due nomi che faranno certamente discutere: Augusto Minzolini e Domenico Scilipoti.

L’ex direttore del Tg1, si candida con il Pdl a un seggio in Senato. Secondo fonti parlamentari, è candidato in Liguria, subito dopo il capolista Silvio Berlusconi candidato in ogni circoscrizione. Per Minzolini, dopo l’addio al Tg1, dopo le diatribe scoppiate all’interno della redazione e non solo, si prospettava un imminente ingresso in Mediaset, magari come conduttore di un talk-show politico in seconda serata, con l’obiettivo però di accaparrarsi in breve tempo la direzione del Tg5. E invece, l’ex retroscenista de La Stampa, sarà candidato alle prossime politiche.Ma non è finita qui, perchè Berlusconi sta facendo di tutto per inserire nelle liste Pdl anche Domenico Scilipoti, eletto in Parlamento nel 2008 e poi passato con il centrodestra votando la fiducia a Berlusconi. Il parlamentare siciliano era stato dirottato in Abruzzo, ma pare che il presidente della regione Gianni Chiodi abbia tuonato contro i vertici nazionali del partito minacciando “di prendere altre strade”. Sta di fatto che però Scilipoti sarà quasi certamente candidato e pare che la soluzione sia stato quella del dirottamento verso la Calabria con il governatore Scopelliti che dovrà ingoiare il rospo e calmare i suoi anche perchè non mancheranno le polemiche anche in Calabria

Loading...

Altre Storie

Maltempo Toscana, allerta rossa: scuole chiuse in quasi tutta la Regione [ELENCO]

Toscana nella morsa del gelo e del maltempo, con forte rischio neve. La Protezione Civile ha infatti diramato un’allerta rossa, in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *