Home » Politica & Feudalesimo » Pedopornografia alla Camera: indagato consigliere parlamentare

Pedopornografia alla Camera: indagato consigliere parlamentare

Secondo un’inchiesta riportata oggi da ‘Il Messaggero’, un consigliere parlamentare della Camera è indagato nell’ambito di un’inchiesta su un traffico di materiale pedopornografico. La notizia shock prosegue con alcuni dettagli sulle indagini della polizia, i cui uomini hanno sequestrato due computer nell’ufficio del funzionario alla Camera e trovato nella sua abitazione file e filmati. In via cautelativa, il presidente della Camera, Gianfranco Fini ha sospeso l’uomo dall’incarico. Il blitz, rientra in un’inchiesta più ampia sulla pedopornografia che ha portato fin qui a 10 arresti.

Un gruppo di ‘insospettabili’, infatti, aveva già messo in circolo qualcosa come 5 milioni di file a sfondo pedopornografico. Il funzionario indagato “sembrava un tipo strano ma aveva problemi di salute e perciò tutti giustificavano il suo atteggiamento schivo”, dicono dal suo ufficio, Palazzo San Macuto, sede della commissione parlamentare Antimafia e del Copasir. Oltre ai dieci arresti sono già state effettuate perquisizioni in diverse regioni: Campania, Lazio, Umbria, Liguria, Piemonte, Veneto e Lombardia.

Loading...

Altre Storie

La prof salva ragazzo 15enne in arresto cardiaco: ecco cosa è successo

Grazie a un massaggio cardiaco all’istante e al successivo intervento di una eliambulanza, il ragazzino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *