Perugia, bambina nata con due denti, 1 caso ogni 10mila

L’operazione è stata eseguita dopo 24 ore della nascita della bambina ed è andata a buon fine. La piccola Esther è ora ricoverata presso gli ambulatori di Odontoiatria e, dopo poco tempo, è stata portata alla madre per essere allattata. Qualche anno fa si era verificato un evento simile quando Lorenzo era nato con 2 denti. Anche in quel caso, i medici avevano optato per eseguire al più presto un’operazione chirurgica al fine di evitare problemi al piccolo e alla madre.

Difronte a questa situazione particolare, i medici hanno chiesto la consulenza della struttura dipartimentale di Chirurgia orale. Il responsabile, Giuseppe Lomurno e il dottor Daniele Paradiso hanno concordato di eseguirne l’estrazione, «al fine di evitare complicanze, quali inalazione degli elementi dentari e lesioni alla mamma durante l’allattamento», come hanno spiegato i sanitari all’ufficio stampa dell’Azienda ospedaliera.

L’intervento è stato eseguito martedì mattina, a 24 ore dalla nascita, lasciando la piccola Esther nella propria culla, presso gli ambulatori di Odontoiatria. La piccola sta bene e dopo un breve tempo di osservazione è stata portata alla madre per l’allattamento.

Il responsabile, Giuseppe Lomurno e il dottor Daniele Paradiso concordavano per eseguirne l’estrazione, “al fine di evitare complicanze, quali inalazione degli elementi dentari e lesioni alla mamma durante l’allattamento”, come hanno spiegato i sanitari all’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera di Perugia.

Un evento molto raro si è verificato il 18 gennaio nell’ospedale S. Maria della Misericordia di Perugia. I medici di fronte a questa situazione così particolare sono apparsi disorientati, così hanno chiesto una consulenza allla struttura dipartimentale di chirurgia orale.

Un caso che si presenta in media in due-tre nati ogni 10mila“, ha spiegato la struttura sanitaria.

I denti della neonata sono stati estratti entro 24 ore dalla nascita. Giuseppe Lomurno ed il dottor Daneiel Paradiso, notata la presenza dei due denti hanno ritenuto opportuno estrarli, per evitare complicanze come ad esempio l’inalazione degli elementi dentari o la lesione della mammella della mamma durante l’allattamento. Ora la mamma può tranquillamente allattare la piccola.

Esistono poi casi rarissimi e piuttosto sfortunati in cui la comparsa dei dentini è talmente prematura da aver luogo già all’interno del grembo materno, dando origine ad un parto in cui ilneonato si trova insolitamente provvisto di una dentatura tanto precoce, quanto assolutamente non idonea alle funzione alimentare che il piccolo deve svolgere e al corretto sviluppo della sua arcata dentale. Generalmente i denti ‘natali’, se non estratti, cadono verso i 12 mesi.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *