Home » Cronaca & Calamità » Pietro Maso presto libero: uccise i genitori per eredità

Pietro Maso presto libero: uccise i genitori per eredità

Pietro-MasoPietro Maso sarà presto libero: il prossimo 15 aprile l’ex “ragazzo della Verona bene” uscirà di carcere dopo 22 anni. Per chi non lo ricordasse, l’uomo uccise nel 1991 i genitori, Antonio Maso e Maria Rosa Tessari, 52 e 48 anni, nella loro casa di Montecchia di Crosara in provincia di Verona, per impossessarsi dell’eredità. Condannato a 30 anni e 2 mesi, la sua pena è stata prima ridotta dall’indulto e in seguito ancora da liberazione anticipata. Pietro Maso ha oggi quasi 42 anni e dal 9 ottobre 2008 è in regime di semilibertà, ovvero durante il giorno lavora come addetto alle pulizie al Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria e torna a dormire in carcere. Nell’aprile 2011 era stata proposta la revoca del beneficio della semilibertà, ma il Tribunale di Sorveglianza di Milano aveva rigettato l’istanza della Procura generale. Nel febbraio 2012, inoltre, Maso aveva chiesto gli arresti domiciliari (nel frattempo si è sposato), ma gli furono rigettati.

Loading...

Altre Storie

Incidente a Bellolampo, morti giovani coniugi su moto

L’incidente è avvenuto sulla strada che porta alla discarica di Bellolampo. Dramma a Palermo. Una giovane coppia di coniugi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *