Home » Primo piano » Pirateria online, chiusi 46 siti di film gratis in streaming

Pirateria online, chiusi 46 siti di film gratis in streaming

gb

La Guardia di Finanza ha chiuso 46 siti online che trasmettevano, in streaming, i film di recente uscita, mediante l’operazione “Publifilm” del Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l’Editoria della Finanza. Questi siti permettevano di guardare anche una breve anteprima della pellicola, prima di fruirla interamente. Tra i film disponibili, anche “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino che, come saprete, recentemente ha vinto anche un premio Oscar: il film era online già dall’autunno del 2012. Stessa sorte è capitata anche per altri successi cinematografici.

I siti oscurati sono accusati di diffusione di materiale coperto da copywright a scopo di lucro. I creatori di questi siti web non sono stati identificati, né indagati, anche per il fatto che nessun dominio è registrato su un server italiano: pertanto, non si può effettuare un “intervento diretto di identificazione dei soggetti responsabili”. 

I danni economici provocati da questa attività di pirateria online sono ingenti e, nell’operazione, è stato sottoposto sotto analisi anche il meccanismo di guadagno derivato dalle pubblicità, mediante il sistema “pay per click”. Ecco quanto si legge nell’ordinanza dell’inchiesta condotta dalla Procura di Roma: “la messa a disposizione in rete delle opere avviene a scopo di lucro consistente negli introiti delle inserzioni pubblicitarie a pagamento attraverso la procedura del “pay for click””.

Tra i siti incriminati, possiamo citare filmxtutti.org, eurostreaming.org, piratestreaming.tv, filmstreamita.tv, casacinemaz.net, truepirates.nl. 

Loading...

Altre Storie

Medici studiano la notte per salvare paziente e ci riescono

Come riporta Il Gazzettino, una soluzione simile per un caso medico come quello del 73enne Sergio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *