Toscana, nuovo caso di meningite C: ieri morta una donna a Pistoia

Il ragazzo, 23 anni, è ricoverato da ieri sera in prognosi riservata. I morti sono stati 8, ben 2 dei quali nel primo mese del 2016 che è appena terminato. L’azienda sanitaria ha fatto scattare laprofilassi tra tutte le persone che sono state a contatto con il ragazzi, ricoverato in terapia intensiva, negli ultimi giorni.

Nuovo caso di Meningite C in Toscana. Una donna di 65 anni di Monsummano è deceduta nelle prime ore di stamani nel presidio ospedaliero di Pescia. Ildipartimento di prevenzione si è subito attivato per effettuare l’indagine epidemiologica e tramite l’unità funzionale igiene e sanità pubblica ha contattato e sottoposto a profilassi, negli ambulatori di Villa Ankur, a Massa e Cozzile, coloro che avevano avuto un contatto stretto con la paziente; si tratta di familiari. Due sono risultati mortali. Nel 2015 si sono registrati 38 casi: 31 ceppo C, 5 ceppo B, 1 ceppo W, 1 non tipizzato.

La Regione Toscana per l’ennesima volta invita tutte le persone fino a 45 anni di età a fare presto la vaccinazione, che di recente è stata estesa alle province di Grosseto, Livorno, Pisa. Ha frequentato nella notte fra sabato e domenica il locale ‘The Lion’s Fountain Irish Pub’ in Borgo Albizi a Firenze, e poi il Salamanca in via Ghibellina. Si rende noto che la raccomandazione di profilassi antibiotica scatta solo nel caso che ci si trovasse in quelle date nei locali segnalati. Chi era presente in questi locali in questa date, è bene che si sottoponga alla profilassi, anche se avesse già effettuato la vaccinazione meningococcica.

A seguito della conferma dell’infezione è stata prontamente avviata dal dipartimento di prevenzione, l’inchiesta epidemiologica dalla quale è risultato che il ragazzo ha frequentato i seguenti luoghi: – nella notte di sabato 23 gennaio dalle ore 22.30 alle ore 1 il locale The Lion’s Fountain Irish Pub in Borgo Albizi, 34 – Firenze – nella mattina della domenica 24 gennaio dalle ore 1 alle ore 3 il locale Salamanca in via Ghibellina 80/R – Firenze.

Si rende noto che la raccomandazione di profilassi antibiotica scatta solo nel caso che ci si trovasse in quelle date nei locali segnalati. Nel 2015 si sono registrati 38 casi: 31 ceppo C, 5 ceppo B, 1 ceppo W, 1 non tipizzato. La profilassi dovrà essere eseguita anche se è già stata effettuata la vaccinazione antimeningococcica. L’invito non riguarda coloro che hanno frequentato i locali in altre date. Per la profilassi antibiotica gli interessati possono rivolgersi al medico o pediatra di famiglia, ai servizi di Guardia Medica, oppure ai Servizi di Igiene Pubblica competenti per territorio secondo il comune di residenza/domicilio.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *