Home » Varie & Avariate » Pokemon Go, Niantic fa un passo indietro ed annulla alcuni ban

Pokemon Go, Niantic fa un passo indietro ed annulla alcuni ban

Il numero di “furbetti” che ha provato a vincere tramite modifiche e mezzi poco regolari è molto alto. “Stiamo lavorando per assicurare l’integrità del gioco e la salute dei nostri server bloccando gli accessi non autorizzati e bannando gli account offensivi”.

In attesa di un provvedimento nazionale che porterà all’esclusione delle scuole francesi dalle mappe di Pokémon Go (se Niantic accetterà la richiesta del ministro francese) Vallaud-Belkacem invita tutti i dirigenti scolastici a fare richiesta di esclusione delle singole scuole attraverso il sito ufficiale del produttore di Pokémon Go.

La risposta a tale domanda è giunta di recente dall’utente Reddit e data miner cokuspocus, che, analizzando il codice sorgente del gioco, ha scoperto alcuni interessanti dettagli relativi allefuture caratteristiche dell’acclamata applicazione. Lo sviluppatore ha paragonato queste applicazioni a dei veri e propri attacchi di DDoS verso i propri server, iniziando ad effettuare ban di massa. Questa è una piccola parte degli account bloccati.

Grazie ad alcuni cambiamenti alle nostre infrastrutture, adesso siamo in grado di ritirare il ban a questi account. Le mappe aggiuntive che erodono i dati dai nostri server ancora violano i nostri Termini del Servizio e il loro uso possono ancora portare al blocco di un account in futuro. Non verranno riammessi al gioco, invece, coloro che avevano utilizzato app e bot per localizzare i Pokemon e catturarli da remoto e per conquistare delle Palestre. “La nostra priorità principale è fornire un’esperienza legittima e leale a tutti i giocatori, in modo che il blocco aggressivo continuerà a verificarsi per i giocatori che sono coinvolti in questo tipo di attività”.

Loading...

Altre Storie

Bodybuilder infila il pene nel bilanciere e rimane incastrato

Per un’assurda vicenda quella caduta in Germania. Medici del pronto soccorso si sono visti arrivare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *