Il ‘porno’ aiuta a salvare le balene

0

Più video gli utenti cliccheranno in questo periodo più proventi saranno donati dai titolari del noto sito Pornhub per salvare le balene. Infatti il futuro dellebalene passa proprio dalla pornografia, grazie alla campagna di PornoHub, denominata “Save The Whale”, che parte oggi 13 febbraio 2016, in occasione del World Whale Day, la Giornata Internazionale delle Balene. In effetti non è la prima volta che Pornhub promuove queste campagne solidali.

Porbhub due anni fa nel 2014 decise di donare una cospicua cifra per l’Arbor Day negli Stati Uniti d’America. Le balene sono i più grossi mammiferi che esistono sulla Terra e possono anche superare i 30 metri di lunghezza e posso arrivare a pesare oltre 160 tonnellate. Labalena viene cacciata per la sua carne, i fanoni, l’olio e l’ambra in Giappone, Norvegia e Islanda e in altri paesi come Siberia, Alaska e Canada dove è fonte di sostentamento.

Labalena per respirare ha bisogno d’emergere dall’acqua. Ed allora, PornHub, leader nella distribuzione online di contenuti a luci rosse per adulti, lancia una campagna per salvare queste specie marine: fino alla fine del mese di febbraio il sito donerà alla Moclips Cetological Society, un’associazione senza fini di lucro che si occupa di tutelare le balene, un centesimo di dollaro per ogni 2 mila filmati hard visualizzati sulla sua piattaforma. Ed i numeri parlano chiaro: nel 2015 la piattaforma ha totalizzato 87,85 miliardi di video visti, 240milioni di visualizzazioni al giorno, che si traducono in una donazione di 1.200 dollari al giorno.

Loading...
SHARE