Home » Politica & Feudalesimo » Proposta shock del Pd: aumentiamo la diaria dei parlamentari

Proposta shock del Pd: aumentiamo la diaria dei parlamentari

images (1)Mentre il governo Letta chiede sobrietà ed austerity, ed i cittadini italiani continuano a scontare la crisi sulla loro pelle a suon di lacrime e sangue, arriva una nuova legge per aumentare lo stipendio dei parlamentari del 24%. Su Libero Franco Bechis riporta che l’iniziativa è di Guglielmo Vaccaro, deputato del Pd molto vicino a Letta. Ecco quanto scrive Bechis: “Stipendio mensile netto aumentato del 24%, rimborsi spesa più generosi degli attuali, ma legati alla reale produttività, più portaborse e meglio pagati con stipendi però erogati direttamente da Camera e Senato in modo che a nessuno venga la tentazione di mettersi direttamente in tasca quei soldi. È la proposta di legge n.495 depositata a Montecitorio dal primo firmatario: il deputato del Pd Guglielmo Vaccaro”.

Bechis sottolinea poi la vicinanza di Vaccaro a Letta, che ormai camminano fianco a fianco da oltre dieci anni. Infine Bechis spiega come Vaccaro intenda aumentare lo stipendio dei parlamentari italiani, cioè equiparandolo a quello degli europarlamentari: “L’idea di base di Vaccaro è prendere a modello lo status economico degli europarlamentari, rimodulando solo i rimborsi spese perché girare l’Italia è naturalmente meno costoso che percorrere i 27 Stati dell’Europa. La sua proposta è di dare a deputati e senatori la stessa indennità mensile netta degli europarlamentari: 6.200 euro netti contro gli attuali 5 mila scarsi. Un aumento di 1.200 euro netti mensili, pari appunto al 24% in più. Una volta fatta questa scelta, sarebbe direttamente indicizzata alle rivalutazioni e alle decisioni del Parlamento europeo, e quindi nessuna campagna sui costi della politica o polemica a 5 stelle potrebbe incidere su quello stipendio messo in sicurezza”.

Lo stesso Vaccaro però rispedisce le accuse al mittente, e chiarisce in un’intervista a Il Mattino che in realtà la sua iniziativa porta ad un taglio degli stipendi parlamentari. “L’attuale diaria di 3.503,11 euro– spiega Vaccaro- nella mia proposta sarebbe sostituita da una di 304 euro per giornata di lavoro in Parlamento. Ciò implicherebbe che, nell’ipotesi di quattro giorni di lavoro di aula e commissione, al netto dei periodi di ferie e di stop elettorale, non ci sarebbe alcun aggravio di costo per la spesa pubblica”.

 

Loading...

Altre Storie

Con l’auto sulla folla: «Volevo ammazzarne tanti»

«Volevo ammazzarne di più», dichiara stralunato al pm Stefano Latorre che va a interrogarlo nel …

3 comments

  1. Questo tipo e chi lo sostiene dovrebbero vergognarsi al solo pensiero. Imparino a vivere come vive l’Italiano medio e poi si vergognino di queste pensate!!!!

  2. Piccolo Scrivano Malandrino

    Vediamo di spiegare bene, perché poi fanno finta di non capire e si scandalizzano:
    Oh politici cialtroni, smettetela di pigliarci per il ‘ulo.
    Chi lavora non ha tempo, ma non lamentatevi se poi qualche disoccupato o precario prende il fucile.
    Traduco per i politici: NON ho detto che bisogna prendere il fucile.
    Ma se continuate così, magari qualcuno poco tranquillo, o disperato, potrebbe fare gesti brutti.
    Tanti si suicidano, e non ve ne frega niente.
    Se uno gira il fucile verso di voi, dopo non siete contenti.
    Ho parlato italiano, no ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *