Home » Politica & Feudalesimo » Quando alla Lega Nord piacciono i terroni

Quando alla Lega Nord piacciono i terroni

roberto-maroniLa Lega Nord nell’ultima tornata elettorale nazionale ha avuto un’importante perdita di consensi. Sono lontani i fasti del 1996 e del 2008. I vari scandali che hanno colpito il Carroccio hanno inciso in un calo evidente del consenso elettorale. Tuttavia, il partito guidato ancora dal neo presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha conquistato 18 seggi alla Camera dei deputati. Per formare un gruppo parlamentare autonomo alle “camicie verdi” mancherebbero solamente due onorevoli. Sta di fatto che spulciando di qua e di là, la Lega riuscirà a formare un gruppo autonomo alla Camera, obiettivo per il quale e’ richiesto un ‘quorum’ di 20 eletti.

Per arrivare alla soglia fatidica come riporta l’Agenzia Agi arrivano Angelo Attaquile, dall’Mpa, eletto in Campania2, e il rappresentante dell’Union valdotaine Rudi Marguerettaz. Non e’ ancora formalizzato, ma il capogruppo del Carroccio dovrebbe essere, con ogni probabilita’, Giancarlo Giorgetti. Ecco che allora quando c’è da esercitare il potere e il proprio potere contrattuale in maniera autonoma quelli della Lega mica si fanno scrupoli. Pur di ottenere i propri obiettivi attuano comportamenti incoerenti rispetto alle loro teorie e alle loro posizioni fortemente anti-meridionaliste.

Loading...

Altre Storie

Richiamato lotto di porchetta di Ariccia Igp per rischio microbiologico

Ma negli ultimi giorni è nato l’allarme sul prodotto sottovuoto a marchio Fa.Lu.Cioli… Sul sito del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *