Home » Politica & Feudalesimo » Raffaele Lombardo si dimette, Sicilia al voto a ottobre
Raffaele Lombardo Foto
Raffaele Lombardo

Raffaele Lombardo si dimette, Sicilia al voto a ottobre

Raffaele Lombardo, presidente della Regione Sicilia, durante la trasmissione L’Infedele su la7, ha confermato che rassegnerà le dimissioni entro il 28 luglio. A fine ottobre ci saranno nuove elezioni. Lombardo, che è indagato dalla Procura della Repubblica di Catania perché avrebbe preso voti dalla mafia, ha detto che non si candiderà, ma aspetta “con serenità che la magistratura compia il proprio lavoro”.

In Sicilia a regnare è dunque l’incertezza. Il Movimento per l’Autonomia del governatore è in caduta libera. Il Pd locale è spaccato a causa dell’appoggio allo stesso Lombardo, appoggio sconfessato anche da alcuni leader nazionali. Udc e Pdl sono in crisi, ma almeno nell’isola godono ancora di molti consensi. Sel, Idv e Movimento 5 Stelle sperano di entrare in un consiglio regionale dal quale attualmente sono fuori. Alleanze? Impossibile prevedere quali potranno essere.

Quattro anni fa Raffaele Lombardo diventava governatore con un plebiscito. Il Pd, che all’epoca lo sfidò con Anna Finocchiaro, oggi appoggia la giunta, mentre il Pdl è da un pezzo all’opposizione. Quattro anni fa Lombardo prendeva il posto di Totò Cuffaro, ora in carcere, a Rebibbia, per avere favorito la mafia. Lombardo, a sua volta, è accusato di avere preso i voti della criminalità organizzata e per questo rischia il rinvio a giudizio.

Si andrà a votare in un quadro sconcertante in cui, come sempre avviene, un fattore determinante sarà il clientelismo. Delle inchieste della magistratura e della moralità della classe politica, a buona parte dei siciliani, interessa assai poco.

Loading...

Altre Storie

Tumore del pancreas: il vaccino italiano è la possibile cura

Per la lotta contro il tumore del pancreas, un approccio combinato tra nuove chemioterapie, nuovi farmaci …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *