Ragusa: vuole donare 2 milioni all’ospedale, non lo ricevono e se ne va

1

L’Azienda Sanitaria di Ragusa poteva incassare una ricca, ricchissima donazione da ben 2 milioni di euro, ma l’ha persa nelle modalità raccontate da ‘Il Fatto Quotidiano’. Giuseppe Giuffrè, imprenditore di origini ragusane ma trapiantato negli Stati Uniti, aveva deciso di fare un’importante donazione per l’acquisto di apparecchiature mediche e per migliorare i servizi dell’ospedale Giovanni Paolo II. Soldi che avrebbero fatto molto comodo alla struttura, visto il profondo rosso dei conti della Regione Sicilia e soprattutto della sanità isolana.

Purtroppo, il signor Giuffrè non è stato ricevuto dal manager dell’Asp, probabilmente impegnato in altro. Il benefattore ha atteso in anticamera per tanto tempo, poi ne ha avuto abbastanza ed è andato via. Il manager si è poi scusato con l’imprenditore italo-americano, che però non sembra intenzionato a tornare sui suoi passi: i 2 milioni di euro li donerà probabilmente a qualcun altro. La vicenda è stata subito presa a cuore dal Movimento 5 Stelle, tramite la parlamentare regionale Vanessa Ferreri, che ha richiesto la convocazione del manager dell’Asp in commissione Sanità per i chiarimenti del caso. “A pagarne le conseguenze – dice la Ferreri che spera in un ripensamento di Giuffré – sarebbero solo i cittadini”.

Queste, invece, le parole di Pippo Digiacomo, presidente della Commissione sanità:

Apprendo con rammarico l’incidente accaduto nei locali dell’Asp di Ragusa che avrebbe fatto desistere il signor Giuseppe Giuffrè dall’annunciata decisione di donare una cospicua somma all’ospedale della città iblea. Sono certo che si sia trattato di un semplice disguido e che possa essere superato. Avevo incontrato Giuffrè proprio all’ingresso dell’edificio e avevo avuto modo di ringraziarlo del suo affetto e della sua generosità nei confronti della terra natia e sono profondamente dispiaciuto. A nome mio e della commissione Sanità all’Ars – continua – voglio chiedere al nostro fortunato conterraneo di scusare l’incidente assolutamente estraneo al garbo e all’ospitalità della bella terra iblea. I particolari dell’incidente verranno certamente chiariti nelle sedi opportune.

Loading...
SHARE