Renzi contestato alla festa dell’Unità di Bologna

Matteo Renzi, presidente del Consiglio, è stato duramente contestato alla festa dell’Unità di Bologna. Quanto sono lontani i tempi in cui l’ex sindaco, da giovane rottamatore veniva accolto da sorrisi, applausi e selfie… Circa 40 esponenti dei collettivi, come riporta ‘Il Fatto Quotidiano2, hanno tentato di accedere al Parco della Montagnola dove era arrivato il presidente del Consiglio, ma la polizia ha risposto con una carica che ha portato al ferimento di una persona e a tre fermi.

“Renzi carogna, fuori da Bologna”, urlavano i contestatori, che hanno lanciato anche uova e fumogeni all’indirizzo delle forze dell’ordine che proteggevano il premier. La risposta di Renzi è arrivata dal palco della festa dell’Unità:

So che ci sono persone che mi vogliono contestare sulla scuola – ha esordito – e sono pronto a incontrare chiunque ma libertà è rispondere con un sorriso a chi contesta e dire che non ci facciamo certo spaventare da tre fischi: abbiamo il compito di cambiare l’Italia e la cambieremo, di non mollare e non molleremo.

A proteggere la manifestazione ci sono circa 100 uomini delle forze dell’ordine, che tengono d’occhio soprattutto due presidi organizzati uno dai centri sociali e l’altro dai Cobas scuola. Pare si tratti degli stessi manifestanti che qualche giorno fa costrinsero il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini a lasciare la festa senza poter effettuare il suo discorso. Durante il suo discorso, Renzi è stato comunque contestato anche da alcune decine di studenti, insegnanti e precari della scuola.

Giannini contestata alla festa dell’Unità

[jwplayer player=”1″ mediaid=”17799″]

loading...
loading...

1 Comment

  1. Nel 2014, Renzi visita TRE scuole, ma fuori ad attenderlo ci sono pericolosissime madri di famiglia che hanno i propri figli in quelle scuole. Risultato: Renzi scappa da uscite secondarie. Nel 2015, manda la Giannini, in avanscoperta a Bologna. Risultato: contestata. Renzi va a Bologna alla Festa dell’Unità. Risultato: contestato. Martedì 5/5 ci sarà uno sciopero nelle scuole.
    Renzi è di coccio, oppure deve trovarsi altri consiglieri….

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*