Riccardo Muti operato d’urgenza

A causa di una frattura dell’anca, conseguenza di una caduta nella sua casa di Ravenna, ieri il maestro Riccardo Muti è stato operato all’ospedale SantaMaria delle Croci della città. Il maestro,
74 anni, era appena rientrato da una tournee in Cina, Taiwan, Giappone e Sud Corea, per la brutta caduta, ha dovuto annullare gli impegni delle prossime settimane.Muti sarebbe dovuto
ripartire già la prossima settimana per Chicago, dove l’attendevano due settimane di concerti con la Chicago Symphony Orchestra di cui è direttore.

Ed è stata proprio la portavoce dell’orchestra americana, Eileen Chambers, ad annunciare che il maestro ha dovuto annullare gli impegni previsti tra l’11 e il 20 febbraio. Da quanto si è appreso il direttore d’orchestra dovrà affrontare la necessaria fase riabilitativa anche se dall’ospedale non è giunta nessuna dichiarazione ufficiale sulle sue condizioni di salute.

Bruttissimo infortunio per il maestro d’orchestra Riccardo Muti, il quale è stato sottoposto ad un intervento urgente del nosocomio Santa Maria delle Croci a Ravenna. Il maestro, da quanto venuta a galla sarebbe scivolato nella sua casa, capitombolo che gli ha provocato una rottura all’anca. Immediatamente trasportato all’ospedale di Ravenna, Muti è stato ricoverato e sottoposto ad un importante operazione chirurgica eseguita presso l’ospedale Santa Maria delle Croci, da un team di chirurghi guidati dal primario Alberto Belluati.

Al momento il maestro sta bene anche se ha un lungo periodo di convalescenza e di una fase riabilitativa che lo porterà ad abolire gli impegni lavorativi pianificati nelle prossime settimane ed anche per i prossimi mesi.

Muti era tornato da poche settimane Italia dopo aver passato una bellissima esperienza in Cina che lo ha visto impegnato in una grandissima tornee che avrebbe dovuto continuare fino a portarlo in America, nello specifico a Chicago. Purtroppo a causa dell’incidente si è visto obbligato ad arrestare tutti gli impegni; slittano così i concerti già pianificati con la chicago symphony orchestre.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*