Home » Politica & Feudalesimo » Riforma elettorale: Napolitano convoca PD e PDL, Grillo vuole l’impeachment

Riforma elettorale: Napolitano convoca PD e PDL, Grillo vuole l’impeachment

Berlusconi-NapolitanoL’Italia dispone di tutte le istituzioni necessarie per effettuare le riforme, ma come sempre è accaduto, si decide tutto in conciliaboli per pochi eletti. Così, ieri il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ha convocato cinque amici della maggioranza (quella che ha votato contro il mattarellum) per modificare la legge elettorale. Si sono seduti attorno ad un tavolo il Presidente della Repubblica, i 3 capigruppo di PD, PDL e Scelta (ormai Sciolta) Civica, il Ministro Quagliariello e il presidente della commissione Affari Costituzionali al Senato, Anna Finocchiaro (quella che va a fare la spesa con la scorta).

Nessun rappresentante di altri partiti è stato convocato per capire quali siano le proposte del presidente della Repubblica: una riunione tra amici deciderà il da farsi, con buona pace per tutti quegli italiani (9 milioni), che hanno votato Movimento 5 Stelle, ma anche quelli che hanno votato Lega, Sel etc.

L’Italia anziché andare avanti nella democratizzazione delle istituzioni fa notevoli passi indietro: c’è un Re che convoca pochi amici e decide il futuro dell’Italia che non ha mai votato questo Governo e questa maggioranza. Monarchia, dittatura del presidente della Repubblica, chiamatela come vi pare, poco cambia. Ecco perché Beppe Grillo ha dato mandato ai suoi legali per avviare la procedura di impeachment nei confronti di Napolitano.

Loading...

Altre Storie

Richiamato lotto di porchetta di Ariccia Igp per rischio microbiologico

Ma negli ultimi giorni è nato l’allarme sul prodotto sottovuoto a marchio Fa.Lu.Cioli… Sul sito del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *