Home » Primo piano » Roma capitale di furti e borseggi: i dati Censis

Roma capitale di furti e borseggi: i dati Censis

Roma è una città sempre meno sicura: negli ultimi tre anni sono stati registrati il 75% in più di casi di furti e borseggi, mentre è aumentato del 43% anche lo spaccio di stupefacenti. Lo sanno bene i cittadini della capitale, che si sentono sempre più insicuri: solo l’8% dei romani pensa che i vigili siano efficienti, mentre la mappa della paura ha i suoi snodi tra piazza Vittorio e i dintorni delle stazioni Termini, Tiburtina e Ostiense. E non è tutto, perché in vista del Giubileo, il 43% dei cittadini romani teme attentati terroristici.

Sono i dati pubblicati dal 1° numero del diario “Roma verso il Giubileo” del Censis, che ha raccolto temi e problematiche sulla via dell’Anno Santo. In vista del Giubileo, il terrorismo internazionale è la minaccia che preoccupa di più i cittadini romani, seguita a ruota dalla crisi (39%), dalle catastrofi naturali, dalle guerre di religione, dalla perdita di competitività della città, dalle ondate migratorie provenienti dai Paesi poveri e dal ritorno di malattie endemiche.

Fonte: Ansa

Loading...

Altre Storie

Meteo, le previsioni dal 24 al 26 novembre

Ma sarà mercoledì la giornata più intensa di maltempo. E’ arrivato il weekend che le previsioni meteo dei principali siti …

One comment

  1. Roma ladrona a tutti i livelli ? spero proprio di no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *