Home » Primo piano » Roma: le foto dei poliziotti feriti sul blog di Grillo

Roma: le foto dei poliziotti feriti sul blog di Grillo

Ieri, circa 6mila tifosi olandesi hanno devastato la città di Roma prima della gara di Europa League tra i giallorossi e il Feyenoord e oggi il blog di Beppe Grillo ha pubblicato le foto degli agenti di polizia feriti in Piazza di Spagna durante gli scontri. Si tratta di quattro scatti inviati alla redazione e che mostrano i segni sulle braccia e sulle gambe colpite dai fumogeni e le bombe carta lanciati dagli ultras del Feyenoord.

“Avete visto cosa è successo a Roma? – scrive il comico genovese e leader del M5S – Mi hanno mandato delle foto esclusive del dopo scontri. Sono rimasto senza parole! Adesso devono pagare i danni”. Sul blog di Grillo, inoltre, trovano spazio le parole del sindacato di Polizia, la Consap, che denuncia pubblicamente:

Un manipolo di hooligans olandesi ha messo Roma a ferro e fuoco. Chi paga i danni alla fontana della Barcaccia? – chiede Igor Gelarda, dirigente nazionale del sindacato – Chi paga l’intervento straordinario delle forze dell’ordine? Chi paga i danni fisici e morali inferti ai cittadini di Roma e ai poliziotti? Alfano che non ha saputo gestire la situazione? Il sindaco Marino? Le società sportive della Roma e del Feyenoord? #OlandesiPagateIDanni! Chi è responsabile della sicurezza a Roma? Se arrivasse l’Isis al posto di quattro bifolchi alcolizzati quanto durerebbe Roma?.

Una cosa è certo: ieri la città di Roma e un’intera nazione hanno dato l’ennesima prova di debolezza. Nei giorni in cui si discute di un intervento militare in Libia da parte del nostro Paese, confermiamo ancora una volta di essere un Paese fragile in cui chiunque può sbarcare e devastare una città senza essere fermato.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”16719″]

Foto: Beppegrillo.it

Loading...

Altre Storie

Maltempo Toscana, allerta rossa: scuole chiuse in quasi tutta la Regione [ELENCO]

Toscana nella morsa del gelo e del maltempo, con forte rischio neve. La Protezione Civile ha infatti diramato un’allerta rossa, in …

One comment

  1. si doveva farne una bella retata a maglia fine e mandarli tutti ad metalla,fino a che ci auto consegnassero i colpevoli.Poi si consegnavano al loro consolato con lista spese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *