Home » Cronaca & Calamità » Romeo, perquisito l’ufficio di un alto dirigente del Palazzo Giustizia di Napoli

Romeo, perquisito l’ufficio di un alto dirigente del Palazzo Giustizia di Napoli

I carabinieri stanno eseguendo perquisizioni al Palazzo di Giustizia di Napoli nell’ambito dell’inchiesta su appalti alle aziende dell’imprenditore Alfredo Romeo.

In particolare viene perquisito l’ufficio del direttore generale per la gestione e la manutenzione del Palazzo di Giustizia di Napoli Emanuele Caldarera, che risulta indagato per corruzione in concorso con Romeo. Secondo l’ipotesi accusatoria per sbloccare il pagamento di alcune fatture a favore della Romeo Gestioni, che erano state congelate dal funzionario che l’aveva preceduto nell’incarico, avrebbe chiesto e ottenuto l’assunzione di una figlia presso l’azienda di Romeo.

Caldarera, come risulta dal sito del ministero, ricopre l’incarico di direttore generale per la gestione e la manutenzione degli edifici giudiziari di Napoli dal 18 ottobre 2016. Ma ha ricoperto molti incarichi. Tra questi, quello Direttore Generale delle Risorse Materiali dei Beni e dei Servizi nel Dipartimento per la Giustizia Minorile; e quello di Direttore dell’Ufficio II della Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi nell’ambito del Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi.

Loading...

Altre Storie

Aviaria, Hong Kong vieta l’import di pollo e uova da Padova

L’autorità sulla sicurezza alimentare di Hong Kong ha preannunciato nella giornata di ieri il blocco delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *