Home » Primo piano » Ross Brawn, amico di Michael Schumacher, in visita a Losanna ha detto che vi è ancora speranza per una guarigione

Ross Brawn, amico di Michael Schumacher, in visita a Losanna ha detto che vi è ancora speranza per una guarigione

Ross Brawn, uno dei più stretti amici di Michael Schumacher, ha rivelato ai microfoni, dopo una recente visita in casa dell’ex pilota Ferrari, che vi è ancora una ‘speranza’ che possa recuperare.
Schumacher si trova adesso a casa sua a Losanna per continuare la delicata cura, seguito dalla moglie Corinna.
Sono stato a vederlo un paio di volte, Corinna, la moglie, mi chiama ogni tanto e mi tiene aggiornato“, ha continuato Roos Brawn. “Dobbiamo solo continuare a pregare ogni giorno che si riprenderà dallo stato in cui … è lento, ma c’è sempre la speranza.”

Ross Brawn ha seguito da vicino Michael Schumacher durante la sua splendida carriera in Formula 1. E’stato il direttore tecnico per il team Benetton in cui Schumacher ha vinto i suoi primi due campionati del mondo tra il 1991 e il 1996 prima di passare alla Ferrari entrambi nel 1997. Insieme la coppia vincente ha portato altri cinque titolo mondiale alla casa di Maranello.
L’ultima notizia sulle condizioni dell’asso tedesco arrivano dopo che una fonte ha rivelato che i costi di cura di Schumacher fino adesso sono saliti a 10 milioni di euro. Le condizioni fisiche generali di Michael sono stabili anche se impressiona il fatto che in questo periodo, quasi due anni dall’incidente con gli scii a dicembre, Schumacher abbia perso 20 chili. Il professor Curt Diehm, dell’ospedale Karlsbad, in Germania, spiega: “Mentre una perdita di peso in pazienti in coma è nella norma, 20 chili è un tanto per le persone con peso corporeo normale. Bisogna pensare che i suoi muscoli si siano degradato notevolmente a causa dell’immobilità.

Accanto a Schumacher stanno sempre i figli, Mick e Gina Marie e la moglie Corinna.
Parlando di sua moglie una volta prima dell’incidente, Schumacher aveva dichiarato: “Non è così facile trovare un partner che si adatta senza riserve al ritmo della mia vita.”
Ed è stato solo pochi giorni prima della tragedia che il sette volte campione del mondo di Formula Uno ha detto quanto sia importante sua moglie nella sua vita.
Durante tutto il tempo in cui correvo lei era il mio angelo custode“.
E a quanto pare Corinna continua ad esserlo, dal momento che non sembra mai staccarsi dal letto del marito

Loading...

Altre Storie

Porchetta di Ariccia contaminata dal batterio Listeria, ritirato un lotto

Ritirato un lotto di porchetta di Ariccia, contaminato dal batterio Listeria moncytogenes. Il prodotto è a marchio Fa.Lu.Cioli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *