Home » Primo piano » Saltare i pasti fa spuntare la pancetta: ecco perché

Saltare i pasti fa spuntare la pancetta: ecco perché

Se pensate che saltando i pasti riuscirete ad eliminare qualche chilo di troppo, sappiate che vi state sbagliando, e di grosso. È quanto emerge da uno studio americano effettuato su alcuni topi da laboratorio. Secondo quanto emerge dalla ricerca, saltare i pasti provoca una serie di complicazioni metaboliche che non fanno altro che aumentare il peso localizzandolo a livello addominale. La classica pancetta indomma.

La ricerca è stata effettuata dalla Ohio State University e pubblicata sulla rivista Journal of Nutritional Biochemistry. Il test è stato effettuato dando ad alcuni topi un pasto unico al giorno, in modo che digiunassero per il resto del tempo, mentre ad altri esemplari (gruppo di controllo) è stato lasciato libero accesso al cibo. Al termine della ricerca è risultato che i topi con dieta ristretta hanno nell’immediato perso peso rispetto ai roditori del gruppo di controllo, ma lo hanno riguadagnato passo a passo fin quando al sesto giorno sono state aggiunte calorie alla dieta. Il grasso localizzato a livello addominale, però, è risultato essere superiore nei topi con dieta limitata rispetto agli altri che rano liberi di cibarsi durante l’arco della giornata.

La conclusione, dunque, va a favore dei piccoli pasti consumati nell’arco della giornata, anche perché si deve considerare il fatto che il grasso addominale in eccesso è associato a insulino-resistenza, al rischio di diabete di tipo 2 e malattie cardiache.

Questo supporta l’idea che i piccoli pasti durante la giornata possano essere utili per la perdita di peso – dice Martha Belury, autrice dello studio e docente di nutrizione umana presso la Ohio State University – anche se questo potrebbe non essere pratico per molte persone. Se si vogliono diminuire le calorie meglio non saltare i pasti perché ciò provoca grandi fluttuazioni di insulina e glucosio nell’organismo e potrebbe tradursi in un guadagno anziché una perdita di peso.

Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata da batterio killer: ecco i lotti ritirati

Stavolta la nuova allerta alimentare coinvolge le acque minerali. Il Ministero della Salute ha provveduto a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *