Salvini attacca la Chiesa

La risposta di Matteo Salvini a monsignor Galantino: non rompa le palle

La disputa sulla questione immigrati che vede da un lato Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, e dall’altra monsignor Galantino sta assumendo sempre più toni che vanno ben al di là del politically correct.

Ieri durante una manifestazione a Ponte di Legno, base della Lega, Matteo Salvini ha mandato senza tanti mezzi termini monsignor Galantino a quel paese, dicendogli che l’uomo di Chiesa deve fare l’uomo di Chiesa senza intromettersi negli affari di stato.

“La premessa d’obbligo, ha risposto alla domanda di un giornalista Salvini, con tutto il rispetto, lo dico da ultimo dei peccatori: libera Chiesa in libero Stato, il vescovo fa il vescovo e non rompe le palle ai sindaci! Se Salvini sbaglia ed è cattivo ed egoista, un vescovo non dovrebbe insultarlo, dovrebbe consigliargli la retta via”. Poi aggiunge: “C’è qualche vescovo con il portafoglio pieno che dovrebbe candidarsi con Vendola al posto di parlare a nome di Papa Francesco e del Vaticano”.

loading...
loading...

1 Comment

  1. fatto bene ! Invece di rompere le sfere, preti e suoi graduati parassiti,dovrebbero dare esempi concreti di ospitare nelle loro”reggie” migranti.,invece che di fare inutili prediche o peggio muovere critiche rtidicole.

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*