Salvini contestato a Livorno: “sfigati e squadristi” (Video)

Matteo Salvini, leader della Lega Nord, è stato duramente contestato nella città di Livorno, in Toscana. Un gruppo di contestatori aveva iniziato ad urlare cori e ad esporre striscioni contro Salvini prima ancora che il leader del carroccio arrivasse. In seguito, secondo quanto riporta ‘Tgcom’, ci sarebbe stato anche un fitto lancio di uova e pomodori durante il comizio.

Salvini, che non è stato colpito, ha comunque replicato duramente a chi gli ha dato del “fascista”: “Ringrazio la Livorno democratica, diamo una lezione di democrazia a questi sfigati”, ha detto il numero uno della Lega Nord. Non è la prima volta, negli ultimi tempi, che Salvini viene accolto in questo modo durante il suo tour attraverso l’Italia, soprattutto in meridione:

Mi impegno a tornare a Livorno una, due, tre, quattro volte – ha continuato – fino a quando non sarà possibile anche qui manifestare liberamente. Livorno diventi una città sicura e democratica. A me interessa la gente perbene: ieri settecento persone a Cecina, quattrocento a Follonica, i balordi dei centri sociali si commentano da soli. Sono i nuovi squadristi, altro che 25 aprile, ma a me interessa la tanta gente per bene che ci darà una mano a liberare la Toscana.

Poi l’attacco alla maggioranza di governo e al presidente Matteo Renzi da Radio Padania:

Se non fossero morte settecento persone di cosa parlerebbero oggi? Sono ipocriti e pericolosi e Renzi peggio di tutti. Ci hanno criticato e insultato dandoci dei razzisti e oggi che fanno? Dicono di voler affondare i barconi e fare i blocchi, cose che noi diciamo da tempo!

[jwplayer player=”1″ mediaid=”17643″]

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *