Home » Lavoro & Schiavitù » Sanità: irregolarità in un’azienda pubblica su 4
Sanità

Sanità: irregolarità in un’azienda pubblica su 4

Sanità, il 26% delle aziende pubbliche hanno avuto almeno una segnalazione di illecito nell’anno 2014. Si commettono irregolarità, dunque, in almeno un’Azienda sanitaria pubblica su 4, con gravi conseguenze per i cittadini-contribuenti. È quanto emerge da un’indagine sulla trasparenza in Asl e Ospedali condotta dalla FIASO, la Federazione che le rappresenta, dopo aver messo nel mirino un campione su 78 aziende. Le principali irregolarità, sottolinea l’indagine, sono state ravvisate nella libera professione intramuraria (13% delle aziende sanitarie), soprattutto per quel che riguarda le liste d’attesa, ma sono stati rilevati problemi anche nell’attività di ricerca (9%) e nelle aree del personale dipendente (8%) e della gestione economico-finanziaria (8%).

Il cancro, dunque, sembra essere quello della libera professione intramuraria: i dottori tendono a far scalare le liste d’attesa a chi è un loro cliente privato, mentre lasciano attendere anche mesi coloro i quali non lo sono. Critica anche la situazione relativa ai controlli esterni, con il 17% di irregolarità nei rapporti con le strutture convenzionate; 13% di irregolarità nella vigilanza sulle farmacie private, 11% nell’attività di sanità pubblica. A due anni di distanza dall’introduzione della nuova legge sulla prevenzione della corruzione, comunque, l’88% delle aziende sanitarie ha predisposto meccanismi per il monitoraggio Piano anti-corruzione.

Tramite questo strumento, si spera che a partire dai prossimi rilevamenti, le irregolarità siano in calo: intanto, nel 2014, il 73% delle aziende ha dichiarato la procedura di segnalazione delle frodi, mentre nel 58% dei casi è stata prevista la procedura per segnalare miglioramenti in termini di trasparenza e legalità.

Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata ad batterio killer: ecco i lotti ritirati

Il Ministero della Salute ha richiamato otto lotti di acqua minerale della ditta Curtolo Rionero …

One comment

  1. che marciume di societa, Che marciume di politici, che marciume di chi ci governa,che vitalizi asspoutamente immeritati. Vergognaq !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *