Home » Politica & Feudalesimo » Saviano, no ad oscurantismo di Gomorra
saviano

Saviano, no ad oscurantismo di Gomorra

“Vogliono usare Gomorra come alibi contro il male”. Duro intervento di Roberto Saviano sul suo blog

La conversazione fra Roberto Saviano e Stefano Piedimonte avvenuta su “Il Mattino”, è stata riportata in brevi stralci dallo scrittore campano sul suo blog personale. Saviano ha manifestato il suo aperto dissenso nei confronti di chi, oscurando Gomorra, ritiene di arginare la camorra e il male in generale.

“Mi hanno accusato di spingere i giovani alla violenza con i miei racconti di cronaca. Affermano che io mostri soltanto il brutto e non il bello di questa regione. Con Gomorra ho fatto conoscere ad un pubblico vasto la verità che a Caserta era ben nota: in molti avrebbero voluto che tutto rimanesse oscurato, ma così non è stato.”

Saviano riconosce di aver aperto il vaso di Pandora con il suo libro, sul quale si basa l’omonima serie, ma non si sente responsabile del dilagare della violenza giovanile a Napoli e dintorni e del linguaggio scurrile odierno che ricalca quello dei malavitosi da lui descritti.

“Mi assumo tutte le responsabilità di ciò che scrivo, ma sta al lettore saper interpretare i miei fatti. Certamente se raccontassi di San Francesco d’Assisi non trasformerei i lettori in santi. Allo stesso modo, chi ha scritto “Medea” non può essere responsabile se al mondo qualcuno scanna i propri figli.”

La conversazione fra Saviano e Piedimonte ha avuto come oggetto le autorità e la volontà di scaricare su Gomorra – libro e serie – le colpe di una inefficiente gestione comunale.

“De Magistris desidera che io parli delle meraviglie di Napoli. Il golfo è stupendo, ma il merito non è dell’amministrazione comunale. Parlo di ciò che è merito nostro: purtroppo a Napoli si fa fatica a trovare qualcosa che sia merito dei nostri politici.”

Loading...

Altre Storie

Influenza shock: è allarme in Europa, in arrivo virus del “vomito e diarrea”

Mentre le temperature precipitano, i funzionari delle istituzioni sanitari britanniche lanciano l’allerta sostenendo che quest’anno …

One comment

  1. μὴ ψαῦ’ὧ σε μὴ ψαύειν χρεών dice Euripide,ed ha ragione:non si deve toccare ciò che non va toccato.Guai a scoperchiare il non scoperchiabile.Se poi se ne trae un pur onesto guadagno,è riprovevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *