Home » Economia & Caste » Scandalo nella chiesa: vescovo confessa abusi su minori
scandalo nella chiesa

Scandalo nella chiesa: vescovo confessa abusi su minori

Nuovo scandalo nella chiesa, vescovo inglese dichiarato colpevole di 18 abusi su giovani minorenni

Emerge un ennesimo scandalo nella chiesa del Regno Unito. Peter Ball, vescovo di Gloucester e Lewes, ha confessato di aver abusato sessualmente di 18 giovani durante un periodo di 15 anni, compreso fra il 1977 e il 1992, nel quale ha rivestito la sua carica.

In due casi, l’ex vescovo è accusato di offese al pudore delle vittime.
Alcune delle vittime di Peter Ball avevano nel corso degli anni denunciato la condotta dell’ecclesiastico, ma l’uomo non aveva mai riconosciuto le sue colpe prima di oggi.

83 anni, Ball, ha dichiarato in passato di essere in buoni rapporti con il principe Carlo, che considera un amico leale. Nella foto vediamo infatti il reo confesso a confronto con un giovane Carlo D’Inghilterra.
Gli scandali di abusi su minori nel Regno Unito hanno visto un’impennata preoccupante a partire dagli anni 50, coinvolgendo ecclesiastici, uomini di legge, politici e medici.

Nel 2015, la chiesa metodista ha rilasciato le pubbliche scuse dopo aver scoperto, con un ritardo abbastanza colpevole di quasi 70 anni, 2000 casi di abusi su minori risalenti al 1950. Lo scandalo nella chiesa del Regno Unito ha assunto proporzioni maggiori con l’intervento del giudice neozelandese Lowell Goddard, che nel mese di luglio ha aperto un’inchiesta sugli abusi minorili commessi in Galles e in Inghilterra.

Anche gli esponenti della chiesa romana cattolica in Scozia hanno chiesto a tutti i rappresentanti della chiesa di rendere pubbliche scuse per gli scandali sessuali scoppiati nell’ultimo secolo.

Loading...

Altre Storie

BankItalia, Gentiloni premier delle larghe intese? Solo se conferma Visco

Bruxelles: «I rapporti tra Pd e governo sono ottimi». Risponde subito Matteo Renzi, il leader …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *