Scoperta eccezionale dell’ autorità di San Diego, un tunnel della droga più lungo del mondo tra il Messico e la California

Trovate nella galleria una tonnellata di cocaina e sette di marijuana: è un sequestro senza precedenti

Un tunnel clandestino tra Messico e Stati Uniti lungo circa 800 metri usato come deposito per nascondere tonnellate di droga. A scoprirlo sono state le autorità americane, che lo hanno definito come il passaggio sotterraneo più esteso mai rinvenuto lungo il confine con la California. Nel corso dell’operazione gli agenti federali hanno arrestato sei persone e confiscato una tonnellata di cocaina e sette tonnellate di marijuana, in un sequestro senza precedenti.

“Questo è il più grande sequestro di cocaina mai associato ad un tunnel”, ha detto Laura Duffy, procuratrice del distretto sud della California.

IL TUNNEL. L’estremità settentrionale del passaggio emerge in una ristretta zona industriale tra il porto Otay Mesa e la centrale della California Highway Patrol al confine con il Messico.

La galleria, scavata 46 piedi (circa 14 metri) sotto la superficie, parte dal vano di un ascensore costruito in un edificio a Tijuana per estendersi fino ad un buco nel terreno racchiuso all’interno di un’area recintata sul lato statunitense. Per nascondere la cavità, secondo quanto riportano i funzionari federali, i contrabbandieri si sono serviti di un cassonetto della spazzatura delle dimensioni di una roulotte, utilizzato poi per trasportare la droga fuori del cantiere.

Un tunnel clandestino che parte da Tijuana, in Messico, e arriva fino a Otay Mesa, poco distante da San Diego inCalifornia. Oltre un chilometro di percorso, scavato a circa 14 metri di profondità, che si snoda al confine tra i due Stati e che veniva utilizzato dai trafficanti per nascondere la droga e per muoversi indisturbati, lontano dalla luce del sole. A fare ieri la clamorosa scoperta gli agenti dell’Fbi, che lo hanno definito il più grande tunneltransfrontaliero mai costruito. Nella vasta operazione, che ha visto il coinvolgimento anche delle guardie di frontiera, sono state arrestate sette persone.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *