Home » Cronaca & Calamità » Giocatori di Pokemon scoperti con armi reali ad un torneo
pokemon

Giocatori di Pokemon scoperti con armi reali ad un torneo

Torneo di pokemon con delitto: scoperti con un arsenale di armi da fuoco nel bagagliaio

I campionati annuali di Pokemon si sono tenuti a Boston giovedì scorso. Campioni da tutto il mondo sono arrivati per contendersi il titolo e l’ambito premio di 25.000 dollari.
Ogni partecipante ha preso parte al torneo con il proprio esercito di carte formato da Pikachu, Jigglypuff, Charmander e così via…ma due iscritti sono stati scovati con un arsenale di armi da fuoco nel bagagliaio dell’auto.

Kevin Norton(nella foto) e James Stumbo, rispettivamente di 18 e 27 anni, erano arrivati a Boston dallo Iowa. I due avevano minacciato su Facebook una nuova strage di Boston, minaccia che si è rivelata supportata da argomentazioni molto reali:
un fucile da caccia Remington calibro 12, decine di proiettili e un coltello da caccia.

il post incriminato è stato commentato anche da altri amici dei due, che avevano ironizzato – pesantemente – sul viaggio dei ragazzi con le armi al seguito.

La soffiata che ha consentito il loro arresto è arrivata il sabato sera, dopo che uno dei partecipanti aveva casualmente letto la bacheca di Stumbo. La polizia ha eseguito i controlli del caso e scoperto che Norton e Stumbo non erano in possesso dei regolari permessi per detenere armi da fuoco.

Non è chiaro ancora se i due uomini avessero davvero in mente di attuare il piano criminale, ma la loro cattura ha prevenuto una potenziale strage.
Il loro arresto ha diviso in due la comunità di giocatori di Pokemon d’America.
I giocatori più esperti ritengono che la presenza di premi in denaro nei torni con le carte possa innescare meccanismi di violenza e prevaricazione, cosa che del resto si verifica saltuariamente nei tornei di poker live.

James Stumbo, aveva scritto sul suo profilo Facebook:

“Ragazzi e ragazze, questo sarà un weekend fra armi e spogliarelliste!!”

Norton, riferendosi alla foto di una spogliarellista, ha replicato all’amico sempre nello stesso post:
“Chissà cosa potrebbe fare questa per 1000 dollari!!”

A legare i due giovani vi era, oltre alla passione per i Pokemon, quella delle armi da fuoco.

Loading...

Altre Storie

Aviaria, Hong Kong vieta l’import di pollo e uova da Padova

L’autorità sulla sicurezza alimentare di Hong Kong ha preannunciato nella giornata di ieri il blocco delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *