Scoperto scorpione di mare lungo un metro e mezzo

1

Potrebbe essere stato il primo grande predatore apparso sulla terra. Lo scorpione di mare è stato scoperto nello Iowa

mezzo miliardo di anni fa, la nostra Terra doveva essere un luogo alquanto inospitale, popolato dagli invertebrati sulla terraferma come nei mari. Un equipe di scienziati ha portato alla luce i fossili di un “mostro” che avrebbe abitato i nostri oceani: lo scorpione di mare, Pentecopterus decorahensis, un invertebrato a metà fra un moderno scorpione ed un ragno ma lungo più di un metro e mezzo che era il dominatore incontrastato dei fondali marini. Secondo gli studiosi, questo essere sarebbe il primo predatore mai apparso sulla Terra.

Nel periodo Ordoviciano, quello in cui visse lo scorpione di mare, i pesci non erano ancora evoluti come lo sono oggi e un predatore delle sue dimensioni costituiva probabilmente la minaccia più insidiosa per piccoli pesciolini di pochi centimetri, peraltro privi di mascella.

Il dottor Lamsdell, della Yale University, ha parlato della scoperta sulla rivista BMC Evolutionary Biology:

“Questa nuova specie è incredibilmente bizzarra. Bizzarra è la forma della sua “pinna”, così come quella della sua testa. In più era lungo un metro e mezzo…
Ma la cosa più sorprendente è come (il fossile) si sia conservato. L’esoscheletro è impresso sulla roccia, ma può facilmente essere staccato. Anche i particolari sono abbastanza nitidi, come la peluria che rivestiva le sue zampe.”

Pentecopterus sarebbe apparso sulla Terra ben dieci milioni di anni prima di qualsiasi altro scorpione di mare. Gli studiosi stanno ancora lavorando sui frammenti fossili rinvenuti nello Iowa, per consentirci di conoscere meglio le abitudini di questa misteriosa creatura.

Loading...
SHARE