Scuola della jihad, dove i bambini assistono a decapitazioni e torture

La scuola di jihad insegna ai bambini a decapitare e a torturare i “nemici di dio”

I militanti dell’Isis affermano di voler realizzare una scuola della jihad, dove insegneranno ai loro figli i valori della tortura e dell’assassinio.

Ragionevolmente non si pretende che dei bambini al di sotto dei dieci anni possano compiere effettivamente delle azioni simili – a parte qualche raro caso – ma nell’attesa che crescano li si abitua alle violenze costringendoli a guardare le azioni che gli adulti compiono nei video.

Già esistono intanto dei campi di addestramento per bambini, lo afferma l’UN, condannando il fatto come vero e propri crimine di guerra.

A luglio un bambino era stato filmato mentre decapitava un capo siriano, all’interno della suggestiva cornice del sito archeologico di Palmira, che adesso scompare pietra dopo pietra, colonna dopo colonna.

Nella foto un bambino in tenuta da guerriero fa pratica decapitando un orsacchiotto.

One Reply to “Scuola della jihad, dove i bambini assistono a decapitazioni e torture”

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *