Home » Cronaca & Calamità » Sedute spiritiche, abusi e incantesimi magici: tre arresti a Torino

Sedute spiritiche, abusi e incantesimi magici: tre arresti a Torino

Le vittime potrebbero essere anche un centinaio. Ragazze giovani, signore attempate e persino uomini, filmati mentre sotto l’effetto di droghe prendevano parte a rapporti sessuali di gruppo. Riti esoterici per purificarsi, dietro cui c’era sempre il mago, il santone, alias Paolo Meraglia, 69 anni, insegnante in pensione di Torino.

«C’è il male dentro di te. Se non intervengo subito morirai». E con questa scusa si è approfittato persino di una ragazza minorenne. Nel suo “studio”, che poi era anche la sua abitazione, la giovane c’era arrivata perché portata dalla madre del suo fidanzatino, allora diciannovenne. «Vedrà, lui ti guarirà». – le aveva assicurato. E lei ci aveva creduto. Per due anni, dal settembre 2015, aveva preso parte a questi riti di purificazione. Rapporti sessuali di gruppo, durante i quali lei non era quasi mai cosciente, in balìa di potenti narcotici, psicofarmaci che le venivano somministrati con dei beveroni.

Gli incontri erano ormai diventati un’abitudine: la ragazza veniva invitata a presentarsi nella casa dell’orco almeno una volta al mese. Il gruppo si incontrava a casa del mago, un alloggio incastonato in un casermone sulla collina di Torino. Talvolta però i rapporti sessuali venivano consumati nella mansarda di un amico del santone, Biagino Viotti, anche lui pensionato di 74 anni. Il pieda terre si trova a qualche isolato dal centro di Torino. Entrambi sono finiti in manette, insieme al fidanzatino di lei, F. M., ma ci sono altre venti persone sotto inchiesta, che avevano rapporti con il santone.

«Nel corso delle indagini – spiega il capo della Squadra Mobile di Torino, Marco Martino – è venuta alla luce l’esistenza di una sorta di consorteria, gerarchicamente strutturata, al cui apice figurava il “Maestro”, ovvero Paolo Meraglia. L’organigramma comprendeva altre figure: l’Apostolo, la Vestale, i Catalizzatori e le Ancelle». Il santone recitava anche una sorta di invocazione ad Adonai, il Signore in ebraico. «Amor, amator, amides – si legge in uno dei formulari sequestrati dalla polizia – ideodaniach, amor, plaior, amitor! Per il potere di questi santi angeli io indosso questa potente missione». Un foglio bianco, scritto a mano in stampatello, con l’indicazione di ripeterla “tre volte”. E ancora, libri, tarocchi, amuleti e videocamere.

Le vittime che volevano interrompere la “cura” venivano ricattate. «Non è conveniente. Quei filmati sai potrebbero finire in rete…”» Ed ecco che continuavano a presentarsi agli appuntamenti. «All’inizio mi fidavo – racconta Angela (nome di fantasia), all’epoca dei fatti ancora minorenne -. Pensavo che quell’uomo potesse davvero aiutarmi. Poi tutto si è trasformato in un incubo». La ragazza aveva cominciato a frequentare l’abitazione del presunto mago accompagnata dall’ex fidanzato, ora arrestato, e dalla madre di lui. Anche la donna a volte era presente a questi riti di purificazione: un’abitudine quasi incestuosa. Poi c’erano i soldi. Il santone portava avanti la sua attività ormai da vent’anni: in alcuni casi, per le sue prestazioni, si faceva anche pagare. A quanto ammontassero gli incassi lo stabilirà una seconda indagine. A casa del mago nessuno sapeva niente del suo secondo lavoro. La moglie è da tempo malata, il figlio era totalmente all’oscuro di tutto. «È un dannato manipolatore».

A tutti ha sempre raccontato di insegnare matematica. «Ma adesso – constata il figlio Andrea quasi in lacrime – non so davvero più cosa pensare». Il suo unico pensiero è quello di proteggere la madre: non vuole che sappia. Nella farmacia sotto casa lo vedevano sempre arrivare con in mano un plico di ricette: adesso viene il dubbio che servissero per acquistare quei farmaci che poi somministrava alle sue ancelle. E il fatto che le vittime non fossero coscienti al momento dei rapporti rende la sua posizione ancora più delicata. Intanto, al reato di violenza sessuale si potrebbe aggiungere anche quello di estorsione, per la minaccia di diffondere i video hard.

Molto frequentemente, le cosiddette entità di luce amano accreditarsi facendo riferimento agli elementi e alle dottrine della fede cristiana. Abbiamo sentito di entità che vivono a stretto contatto con Gesù Cristo; altre, non meno pretenziose, si fanno annunciatrici della ‘madonna’; in gran numero sono gli spiriti che ci informano di essere stati inviati per spronarci a leggere la Bibbia, e così via. Ci risulta però che il cristianesimo non è l’unico soggetto dei salotti medianici: fanno spesso capolino spiriti agnostici, ma anche ecumenici, induisti, buddisti e per!no laici. Come non rimanere perplessi di fronte a tanta confusione; passi per la terra, ma dal cielo ci si aspettava qualcosa di più. Invece, constatiamo che anche nell’aldilà ci sono parrocchie, gruppi di appartenenza, partiti: non erano, questi spiriti, tutti a contatto con l’unico vero Dio? Se Dio è verità assoluta, allora le entità danno prova di non conoscerlo a”atto.

La nuova religione dell’umanità

Molte persone si avvicinano allo Spiritismo proprio a causa della ‘predicazione’ cristiana delle entità. Un gran numero di cristiani, cattolici e protestanti, pensano di trovare conferma alla loro fede ascoltando le guide spiritiche. Ai coniugi Ernest, di fede protestante, era venuta a mancare una !glia di sette anni, nel giugno del 1933. Poco tempo dopo tale data vennero informati da una famiglia del vicinato che, tramite seduta medianica, un medium era riuscito a mettersi in contatto con lo spirito della bambina, e che avrebbero potuto parlare con la stessa in una seduta successiva. Per Victor Ernest, fratello maggiore della scomparsa, è l’occasione per entrare in contatto con lo sconosciuto mondo dello Spiritismo. Così racconta, egli stesso, le sue impressioni e le sue scoperte:

Non riuscivo ad aspettare il momento della seduta che mi avrebbe permesso di parlare a mia sorella morta…poi il momento della seduta tanto attesa… Una trombetta metallica venne posta ritta su un piattino umido che era su una tavola… Quando il medium entrò in trance la trombetta si sollevò lentamente… In maniera misteriosa essa cominciò a rotare con un ronzìo… si avvicinò dapprima a mia madre e poi ad altri miei familiari, ed allora udimmo una voce, ma dapprima non riuscivamo a distinguere le parole. Quindi la trombetta si avvicinò a me… Una voce usciva dicendo: ‘Ti voglio bene, ti voglio bene’. Avrebbe dovuto essere la voce di mia sorella, ma non mi sembrava tale. Tutti gli altri affermarono che era la voce di Iris, ma io ero deluso: non era Iris.

E’ questa la causa principale che ha avvicinato milioni di persone allo Spiritismo: la speranza di poter ancora parlare con un caro scomparso. La tentazione è irresistibile: alle entità si presta fede poiché confessano la loro a#liazione divina, e dimostrano di avere come scopo principale delle loro apparizioni il ministerio della consolazione. Molte persone asseriscono di essere approdate alla fede proprio grazie ad una seduta medianica. Così Anna Castellano:

Andavo in cerca disperatamente di notizie di mio fratello (disperso in Russia durante la seconda guerra mondiale, ndr) e non ricevendone direttamente o ufficialmente le chiedevo alle cartomanti e alle veggenti che amici e conoscenti suggerivano come più attendibili… E fu così, chiedendo e conoscendo, che incontrai quelle persone che mi indirizzarono verso una strada a me completamente sconosciuta che mi aprì orizzonti nuovi… Fui ammessa… in un cerchio spiritualista dove la Parola di Dio si riceveva attraverso ‘mezzi’ molto elevati…E da quel giorno cominciammo sempre con la lettura di versetti del Vangelo.

Questa esperienza è simile a milioni di altre; tutte ugualmente vissute nella speranza di scoprire un mondo incredibilmente gravido di promesse; assaporate da individui stanchi o delusi dalle forme tradizionali, spesso vuote, delle fedi u#ciali;o da sinceri credenti nauseati dagli scandali e dalle contraddizioni dei ministri di culto. Uno spirito apparso al Rivail aveva profetizzato che “Lo Spiritismo è destinato a prendere una gran parte negli a”ari dell’umanità… Questo ci riporterà verso la religione del Cristo, ora degradata dai preti che hanno fatto una speculazione commerciale…”(3). Dobbiamo stupirci se lo Spiritismo raccoglie così tanti consensi? Le parole del Rivail non contengono una certa dose di verità?

Altre Storie

Incidente a Bellolampo, morti giovani coniugi su moto

L’incidente è avvenuto sulla strada che porta alla discarica di Bellolampo. Dramma a Palermo. Una giovane coppia di coniugi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *