Home » Cronaca & Calamità » Sequestrata clinica degli orrori a Napoli: disabili chiusi in bagno tra le feci

Sequestrata clinica degli orrori a Napoli: disabili chiusi in bagno tra le feci

ambulanzaErano tenuti segregati in condizioni di estremo degrado 37 disabili di una clinica di Meta, nella quale i militari del Nas dei Carabinieri hanno messo in atto un blitz la scorsa notte. In manette un operatore, M.V, di 41 anni, che svolgeva servizio notturno presso la struttura sanitaria. Sull’uomo, pendono diverse accuse: maltrattamenti e abbandoni di persona incapace e sequestro di persona. I Carabinieri hanno scoperto, in sede di blitz, che i diversamente abili erano addirittura tenuti chiusi senza aver indosso indumenti.

Uomini e donne occupavano le stesse stanze ed erano completamente abbandonati a loro stessi. Una signora è stata ritrovata chiusa in un bagno, senza luce e completamente immersa negli escrementi. La clinica è stata sequestrata a causa delle gravi condizioni socio-sanitarie in cui versava: all’interno, i militari hanno ritrovato anche diversi farmaci scaduti. In attesa che l’Autorità Giudiziaria, in collaborazione con l’Autorità Sanitaria Locale, stabilisca le modalità di sgombero della struttura, i 37 disabili saranno trattenuto nella stessa clinica. Lo stabile ha un valore di 2 milioni di euro.

[Foto: Getty Images – Tutti i diritti riservati]
Caricamento in corso ...

Altre Storie

Dieta mediterranea può prevenire il cancro: ecco perché

Che lo stile alimentare rappresenti un fattore fondamentale per vivere a lungo è assodato. Ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *