Severino Antinori rinviato a giudizio: il ginecologo “Io peggio di Tortora”

Continua a far discutere la vicenda che vede come protagonista il celebre ginecologo Severino Antinori, rinviato a giudizio con l’accusa di avere rubato gli ovuli ad una giovanissima infermiera spagnola. Secondo quanto trapelato dalle indiscrezioni sul caso sembra proprio che il ginecologo abbia espiantato gli ovuli da tale giovane infermiera spagnola assolutamente contro il suo consenso e l’avrebbe fatto dopo averla immobilizzata e sedata. Antinori è stato rinviato a giudizio dal gup di Milano Anna Magelli è proprio tale decisione è stata aspramente contestata dal celebre ginecologo il quale ha nello specifico affermato che quella nei suoi confronti può essere considerata una vera e propria persecuzione. Il ginecologo, che nella mattinata di ieri si è presentato in tribunale per l’udienza preliminare, ha poi proseguito commentando le accuse mosse nei suoi confronti da Maura Ripamonti ovvero il pm di Milano affermando che oltre che una persecuzione quello che sta accadendo e che lo ha colpito in prima persona può essere considerato “il più grave errore giudiziario degli ultimi 30 anni, peggio di Tortora”.

E sempre rivolgendosi alla pm Maura Ripamonti, ecco che il discusso ginecologo ha lanciato un appello ovvero quello di stare maggiormente attenta in quanto con tale vicenda, secondo il ginecologo, si sarebbe resa la protagonista di una grossa bugia sottolineando “Gli atti dimostrano il contrario, lo si poteva capire se ci fosse stata un’attenta valutazione delle prove, però purtroppo sono incappato in un magistrato che non ha valutato tutte le prove”. Antinori ha poi proseguito “Contro di me c’è una persecuzione, un complotto per punire migliaia di coppie italiane che si rivolgono alla fecondazione eterologa per avere un figlio” e precisando inoltre che proprio la rapina di ovuli non esiste come reato sottolineando “lo ha riconosciuto anche il Tribunale della Libertà derubricando il reato in violenza privata”.

Un duro sfogo quello che ha visto protagonista nella giornata di ieri Severino Antinori il quale ha poi proseguito spendendo alcune parole nei confronti proprio della giovane infermiera spagnola di soli 24 anni, affermando che in realtà questa donna definita dallo stesso di “malaffare” non è spagnola ma “una marocchina dei peggiori sobborghi di Casablanca”. Il ginecologo ha proseguito affermando che la 24enne fingeva di essere un’infermiera ma in realtà faceva altri mestieri, sottolineando inoltre che sarà davvero impossibile per dimostrare la verità dei fatti precisando inoltre che dopo che tale vicenda sarà risolta andrà a lavorare in Russia dove ha già avuto un’esperienza lunga 5 anni. Intanto proprio nella giornata di martedì 19 luglio 2016 ecco che il gup di Milano ha stabilito che il ginecologo dovrà abbandonare la sua residenza nella città di Roma per trasferirsi nella sua abitazione estiva a Sabaudia il Comune italiano di 20.432 abitanti della provincia di Latina nel Lazio.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*