Si rifiuta di rilasciare certificato matrimonio a coppia gay, ora in carcere

0

Impiegata contro coppia gay, ora in carcere per non aver rispettato disposizioni del tribunale

Nella contea di Rowan, nel Kentucky (USA), una coppia gay che intendeva sposarsi non soltanto ha dovuto aspettare che il tribunale si pronunciasse a favore, ma una volta ottenuto il via libera dalla corte di giustizia, ha dovuto superare l’ostilità di un’impiegata dell’ufficio, la quale non voleva rilasciare il certificato di matrimonio.

Citando “l’autorità di Dio,” Kim Davis ha rifiutato di porre il suo nome sulla licenza di matrimonio della coppia gay. In pratica le sue sue credenze religiose le impedivano di accettare un matrimonio omosessuale, adesso però si trova in carcere per aver contraddetto le disposizioni della corte suprema degli Stati Uniti.

E’ stata infatti emessa nello scorso mese di giugno la sentenza che consente a persone dello stesso sesso di sposarsi.

Kim Davis è stata imprigionata con l’accusa di disprezzo in connessione con la violazione di una sentenza del giudice distrettuale David Bunning che consente il rilascio delle licenze. Davis ha rifiutato e ha anche respinto un’offerta di evitare la prigione per non interferire con i suoi dipendenti che hanno accettato il rilascio dei documenti.

Davanti ad una folla urlante “love won” (l’amore ha vinto), finalmente la coppia gay si è vista rilasciare il certificato di matrimonio tanto atteso.

L’amore ha davvero vinto e la storia questa volta si è conclusa con un lieto fine.

Loading...
SHARE