Home » Politica & Feudalesimo » Sicilia, Movimento 5 Stelle e Crocetta alleati contro il Muos

Sicilia, Movimento 5 Stelle e Crocetta alleati contro il Muos

crocetta-rosario-fotoLo avevano detto subito dopo essere stati eletti: “Se Crocetta farà delle buone cose, noi saremo pronti ad appoggiarlo, fermo restando che non entreremo a far parte del governo della Regione Sicilia”. Promessa mantenuta da parte del Movimento 5 Stelle, che nell’isola è il primo (non) partito. I 15 consiglieri a 5 stelle, sul Muos, la pensano esattamente come il governatore Rosario Crocetta (foto): l’opera va bloccata immediatamente.

Ma cos’è il Muos? La sigla sta per “Mobile User Objective System”. Si tratta di un sistema militare tecnologicamente molto avanzato, che integrerà forze navali, aeree e terrestri in movimento in qualsiasi parte del mondo.

Il Muos è composto da tre trasmettitori parabolici basculanti dalle dimensioni di circa 20 metri ad altissima frequenza, 2 antenne elicoidali UHF per un totale di circa 2059 mq di cementificazione. Tre sistemi di questo tipo sono già presenti sul territorio americano, il quarto sorgerà a Niscemi, in provincia di Caltanissetta.

Secondo autorevoli indagini condotte da medici, ingegneri e docenti universitari, i campi elettromagnetici prodotti potrebbero interferire su qualunque apparecchiatura elettrica, quali by-pass, sedie a rotelle, pace-maker, anche a distanza di oltre 140 km. Questa condizione comporterebbe “a lunga distanza”insorgenze tumorali agli organi riproduttivi e leucemie”. Insomma, un’intera isola, la più grande del Mediterraneo corre un rischio spaventoso.

La presenza del Muos in Sicilia, oltretutto, sarebbe un chiaro segnale politico: l’Italia è e resterà una sorta di satellite degli Stati Uniti. E, in caso di guerra, sarebbe esposta a un rischio notevolissimo. Una vicenda, quella del Muos, che per certi aspetti somiglia a quella vissuta quando a Comiso (in provincia di Ragusa) sorse la base Nato. Allora a nulla servirono l’opposizione di associazioni e cittadini.

Andrà diversamente stavolta? Il Movimento 5 Stelle e Rosario Crocetta stanno dando battaglia affinché la salute degli abitanti e l’autonomia dell’isola non vengano ancora una volta calpestate. A essere messe in discussione sono le autorizzazioni rilasciate dal precedente governo siciliano, quello guidato da Raffaele Lombardo.

“La Regione siciliana si rivolgerà ai magistrati per chiedere l’applicazione della sospensione dei lavori del Muos, il sistema satellitare di difesa Usa in costruzione a Niscemi”, ha annunciato Crocetta “in considerazione del fatto che, nonostante la giunta abbia intimato alla Marina militare degli Stati Uniti di sospendere i lavori di istallazione del Muos, si registra che tali lavori proseguono in dispregio delle decisioni, assunte ex legis, dal governo regionale”.

Loading...

Altre Storie

Medici studiano la notte per salvare paziente e ci riescono

Come riporta Il Gazzettino, una soluzione simile per un caso medico come quello del 73enne Sergio …

3 comments

  1. antimo esposito

    cerchiamo di farci rispettare come popolo italiano e cerchiamo di tenere alla larga le cose che già sappiamo ci danneggeranno.continuiamo così blocchiamo quello che a noi oggi non serve e appoggiamo con tutte le nostre forze quello che può servire a questo paese

  2. ma per favore!
    siamo “sommersi” da onde e campi elettromagnetici di tutti i tipi e frequenze, e ci preoccupiamo di un antenna.
    Ci sono ripetitori per cellulari ovunque, città comprese, ripetitori per tv, radio e ponti radio per ricetrasmettitori in ogni angolo, e ancora facciamo gli ipocriti per l’antenna degli americani
    ma piantatela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *