Sondaggi elettorali 10 aprile 2015: giù il PD, sale M5S

Brutte notizie per il PD e Matteo Renzi dagli ultimi sondaggi elettorali. Secondo le intenzioni di voto i Ixè, in esclusiva per Agorà (Rai 3), il partito che esprime la maggioranza nel governo, ha perso lo 0,8% in una settimana, scendendo al 37,6%, mentre sale dello 0,3% il Movimento 5 Stelle (M5S), che si conferma secondo partito italiano con il 19%. Stabile la Lega Nord di Matteo Salvini che rimane al 13,5%, mentre Forza Italia torna a salire andando sopra il 13% (+0,2). Bassa ancora l’affluenza alle urne, che scende al 56,6%.

Secondo gli ultimi sondaggi Ixè, prosegue anche il trend negativo della fiducia nei confronti del capo del governo: dopo aver ammaliato tutti nei primi mesi, gli italiani continuano a perdere fiducia nei confronti di Matteo Renzi. In una settimana perso un altro punto percentuale, scendendo dal 39 al 38%. Rimane molto alto, il 70%, il gradimento nei confronti del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, mentre sale anche Beppe Grillo (16%). Scende Silvio Berlusconi (15%), ma anche Matteo Salvini (oggi al 21%, -1% rispetto alla settimana precedente).

Quanto ad alcuni temi d’attualità, il 69% degli italiani non ritiene credibili le promesse di Renzi sul Def, che secondo il premier non conterrà nuove tasse. Il 73% ritiene che Renzi abbia addirittura aumentato le tasse, mentre solo il 10% crede che le imposte siano diminuite. Il 56% deli intervistati chiede a Renzi di abbassare del 50% le accise sulla benzina, mentre il 14% chiede di abolire il Canone Rai, il 10% il bollo auto. I sondaggi Ixè per Agora, sono stati effettuati il giorno 8 aprile 2015, ma i risultati sono stati resi noti oggi, 10 aprile.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”17484″]

loading...
loading...

1 Comment

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*