Sospetto caso meningite a Salerno, avviata profilassi a scuola

0

In merito alle condizioni del bambino di anni 7 ricoverato nella mattinata di ieri nel reparto di Malattie infettive del plesso Ruggi, l’ A.O.U, comunica in una nota stampa che il paziente è stazionario: sveglio, vigile, senza febbre, è tenuto in isolamento con terapia antibiotica che continuerà per 10 o 14 giorni a seconda della risposta clinica. Il bambino è arrivato in ospedale con febbre, nausea e vomiti.

Al bambino, salernitano di sette anni, i medici avevano riscontrato rigidità nucale, dolore alla schiena in posizione seduta e petecchie sugli arti superiori e sul tronco.

Probabile che abbia contratto una forma di meningite meningococcica ma per esserne certi bisognerà attendere tutti gli esami. Del caso sono state informate subito anche le autorità sanitarie territoriali competenti per le procedure del caso.

La notizia dell’ennesimo caso di meningite si è diffusa rapidamente nella giornata di ieri causando non poco allarme tra i genitori dei piccoli che frequentano l’istituto che sono stati invitati dalla dirigenza scolastica, sotto consiglio dell’Asl a sottoporre i bambini ad una profilassi da fare a casa. I locali della scuola sono stati puliti ed areati e tutti i bambini entrati in contatto con il piccolo stanno effettuando la profilassi, non è stato quindi necessario chiudere la scuola.

SHARE