Home » Cronaca & Calamità » Strage Brindisi, il procuratore Scarpinato: “Opera di un’intelligenza criminale-politica”

Strage Brindisi, il procuratore Scarpinato: “Opera di un’intelligenza criminale-politica”

La strage di Brindisi, in cui una studentessa è morta e altre 5 sono rimaste ferite, pone interrogativi rispetto ai responsabili dell’orrendo atto criminale. Di cosa si è trattato? E’ stato un segnale della mafia? L’atto di un pazzo? Il terrorismo internazionale? Secondo il procuratore generale della Corte di Appello di Caltanissetta, Roberto Scarpinato, le ipotesi maggiormente credibili potrebbero essere ben altre. Il giudice, sentito al telefono da Sky Tg24, ha spiegato che si può escludere la pista che porta alla Sacra Corona Unita, in quanto le organizzazioni criminali vogliono avere il consenso della popolazioni, non vogliono attirare l’attenzione dei media e delle forze dell’ordine e per colpire non utilizzano certo le bombole a gas, come è successo a Brindisi.

Per Scarpinato si è tirata fuori l’ipotesi mafiosa – sulla base anche del fatto che la scuola si chiama Falcone e siamo nel ventennale della sua morte – forse per coprire altre trame, dunque “depistare”. Le causali reali potrebbero essere legate al clima politico instabile: dietro questa strage “potrebbero esserci poteri occulti”. Il Procuratore di Caltanissetta ricorda come la vita di questo paese è stata segnata dalle stragi, basti pensare a quella di Portella della Ginestra del 1947: “Anche oggi c’è una sequenza di atti che fanno pensare a un’intelligenza criminale. In questo momento c’è un clima politico disgregato e c’è tensione sociale: ed è in questi periodi che intervengono le strategie della tensione. Ripeto: si tratta di ipotesi, perché solo quelle possiamo fare. Non possiamo che fare appello al passato. La strategia della tensione c’è quando si vuole accelerare o fermare il cambiamento. A me sembra esserci dietro un’intelligenza criminale-politica“.

Qui il link al video dell’intervista al Procuratore Scarpinato. Da notare come Sky, in maniera clamorosa, attribuisca al magistrato parole mai pronunciate! Scarpinato, infatti, come potrete udire, ha detto l’esatto opposto del titolo di Sky e cioè che per le modalità della strage è praticamente improbabile che ad agire sia stata la mafia!

Loading...

Altre Storie

Incidente a Bellolampo, morti giovani coniugi su moto

L’incidente è avvenuto sulla strada che porta alla discarica di Bellolampo. Dramma a Palermo. Una giovane coppia di coniugi …

One comment

  1. Credo che non possa escludersi che possa essere un primo “avviso” delle “mafie”, con il corredo dei corrotti e corruttori e con il mandato dei cosiddetti “servizi segreti deviati”, al mondo politico “che conta” e che in passato è già incorso in “trattative segrete” per dire “attenzione” a quel che succede perchè è interesse comune che il mandato o accordo precedente vada in ogni caso a buon fine e noi con “alcuni” di voi siamo cointeressati. Se lo vogliamo chiamare terrorismo..va anche bene, ma penso che il suo vero significato dovrebbe essere movimento armato che ha la finalità di rovesciare un governo per poterlo sostituire. Qui credo si possa trattare invece del mantenimento dei “poteri” già costituiti e quindi di un cancro interno ad una “nazione”, almeno per ora perchè in notevole diffusione in Europa e se consideriamo altre tipologie di “mafie” anche in altre parti del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *