Home » Economia & Caste » Swissleaks: tra i maxi evasori anche 7 mila italiani

Swissleaks: tra i maxi evasori anche 7 mila italiani

Il giornale francese ‘Le Monde’ fa esplodere lo scandalo SwissLeaks pubblicando una lista di maxi-evasori tra i quali ci sarebbero anche 7mila italiani. Secondo il dossier, politici, personaggi dello spettacolo, dello sport, imprenditori, ma anche reali avrebbero partecipato ad un’evasione da circa 180 miliardi di euro, grazie alla distribuzione capillare della banca HSBC.

Si tratterebbe solo della prima parte di un’indagine condotta tra Parigi, Washington, Bruxelles e Ginevra e dalla quale sarebbero venuti fuori nomi di insospettabili, come il re del Marocco Mohammed VI e importanti attori di Hollywood. Sarebbe stato scoperto un vasto quando ormai oliato sistema di evasione fiscale accettato dalla banca britannica HSBC attraverso la filiale svizzera HSBC Private Bank.

Nell’elenco dei maxi-evasori, racconta il giornale francese, ci sono anche narcotrafficanti, finanziatori di terroristi, trafficanti d’armi e famosi industriali, che per anni hanno celato i loro introiti al fisco. L’Espresso riferisce di circa 7mila italiani, che avrebbero messo al riparo del fisco italiani i propri risparmi, facendoli confluire in conti correnti in strutture offshore con base a Panama o nelle isole Vergini britanniche.

Le frodi fiscali farebbero riferimento al periodo 2005-2007 e starebbero già facendo vacillare i vertici bancari di mezzo mondo. In totale, sarebbero coinvolti almeno 100mila nomi, per un totale di 180,6 miliardi di euro passati attraverso Ginevra in un periodo che coincide con quello della “lista Falciani”, l’informatico francese che rubò i dati al suo datore di lavoro per consegnarli al fisco. Si parla anche di importanti attori francesi, ma la lista non è ancora completa: il quotidiano ‘Repubblica’ fa i nomi anche di Tina Turner, Phil Collins e Elle MacPherson.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”16480″]
Loading...

Altre Storie

Napoli shock: Muore paziente, parenti scatenano rissa calci e pugni a infermiere e vigilantes

Quattro infermieri, due medici e un vigilante sono stati aggrediti ieripomeriggio al pronto soccorso dell’ospedale …

2 comments

  1. Ennesima prova che abbiamo uno stato italiano “Debole coi forti, e forte coi deboli”!
    Non è una novità che molto denaro viene trasferito illegalmente in Svizzera o altri paradisi fiscali. Oppure si trasferiscono le sedi in nazioni europee più benevole verso il contribuente (FCA per esempio). Nell’eventualità la GdF dimostrasse il maltolto, gli evasori patteggeranno con l’Agenzia Entrate e pagheranno molto meno dell’importo evaso…. Bastava incrociare i dati tra AdE-Catasto- etc. a priori! Chiudere la stalla quando i buoi sono scappati non serve (Proverbio)!

  2. dove i gabellieri son esosi ,le evasioni sono altrettanto esose Poi c’è la voracità dei politici….insomma ci siamo capiti ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *