Telecom Italia, no a licenziamenti

0

Telecom Italia: si arriva ad accordo senza la Cgil

Nonostante alla Telecom Italia, dati alla mano, gli esuberi superino le 3000 unità, non si è deciso di licenziare, ma si procederà attraverso la via della mobilità volontaria e dei prepensionamenti.

Con l’intesa appena raggiunta con il ministero dello sviluppo economico la gestione degli esuberi verrà superata facendo ricorso ai contratti di solidarietà.

Gli esuberi gestiti tutti all’interno dell’azienda sono così suddivisi: l’applicazione del contratto di solidarietà verrà esteso per un periodo di tre anni. Di queste 3000 eccedenze 2.800 nell’ambito di Telecom Italia spa e le restanti 200 unità eccedenti in Telecom Italia Information Technology.
In aggiunta nell’accordo si prevede l’uscita volontaria di 330 unità di Telecom spa.

Michele Mazzola, segretario di Cgil, spiega così l’esclusione del sindacato dal tavolo di lavoro: “Solo in Italia un’azienda può riempire i giornali dichiarando la necessità di dover assumere 4000 giovani prima, per poi sottoscrivere un accordo su 3330 esuberi”.

Loading...
SHARE