Home » Primo piano » Terremoto di magnitudo 6,8 fa tremare la terra in Cile, nessun pericolo Tsunami

Terremoto di magnitudo 6,8 fa tremare la terra in Cile, nessun pericolo Tsunami

Un forte terremoto di magnitudo 6.8 ha colpito il Cile, e precisamente nella regione di Coquimbo, ne centro-nord del paese, con l’epicentro situato ad una profondità di circa 36 chilometri intorno alle 04:31 del mattino di domenica, ora locale, secondo quanto dichiarato la US Geological Survey. Il Centro Pacific Tsunami Warning non ha emesso un avviso, per eventuali pericoli provocati dal mare lungo le coste dello stato, anche se l’epicentro del sisma è stato localizzato vicino alla costa, a soli 47 chilometri dalla città di Ovalle e quasi 300 chilometri a nord della capitale del Cile, Santiago.

ONEMI, il servizio di emergenza nazionale, inizialmente aveva detto che c’era la possibilità di uno “tsunami minore”, proprio a causa delle vicinanza dell’epicentro del sisma dal mare, ma poco dopo ha smentito l’avviso, rincuorando i suoi cittadini.

Il Cile non è una terra nuovo ai terremoti, poiché l’intero stato si trova su quella zona che è conosciuta come l’Anello di Fuoco – un arco di faglie che circonda il bacino del Pacifico ed è soggetta a frequenti terremoti ed eruzioni vulcaniche.
Nel mese di settembre, la stessa area del paese è stata colpita da un terremoto molto più forte, la magnitudo registra allora è stata 8.3, e lo tsunami scatenatosi di conseguenza ha causato 15 morti e ha lasciato oltre 16.000 persone senza tetto.
terremoto-cile
Nel febbraio 2010, un terremoto di 8.8 magnitudo al largo della costa cilena meridionale ha ucciso più di 500 persone e ha inflitto 30 miliardi di dollari di danni.
Il Paese si è dotato già tempo dei più moderni sistemi di ingegneria antisismica, adottnto l’applicazione di una tecnica nota come isolamento sismico, o l’isolamento di base per proteggere gli edifici dalle forti scosse della Terra.
ONEMI è anche molto attiva nell’educare la popolazione a far fronte a minacce improvvise, organizzando esercitazioni frequenti e visitare le scuole per simulare situazioni di terremoto.

Questa volta però sembra essere andata bene, dal momento che non sono stati segnalati vittime né danni.

Altre Storie

Pepe nero contaminato da Salmonella spp: ecco il lotto ritirato

In questo mese ci sono già stati un paio di richiami da parte del ministero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *