Terroristi talebani uccisi in attacco aereo

40 terroristi talebani sono stati uccisi in un attacco aereo avvenuto domenica mattina

Islamabad: un raid aereo organizzato dalle forze di sicurezza del Pakistano ha ucciso 40 terroristi talebani, ferendone un numero imprecisato.
Gli attacchi aerei sono stati effettuati nella zona di Shawal Valley, ritenuta una roccaforte di Al Qaeda.

L’esercito dichiara che si tratta della fase finale dell’operazione Zarb-I-Azb, la missione organizzata allo scopo di scovare e abbattere le ultime basi dei terroristi talebani al confine fra l’Afghanistan e il Pakistan.

L’esercito pakistano ha imposto il divieto d’accesso in tutta l’area, impedendo ai giornalisti locali di avvicinarsi per conoscere i dettagli dell’operazione. Al momento pertanto le stime di morti e ferite sono da ritenersi provvisorie.

Nel 2015 Shawal era stata oggetto anche di attacchi di droni americani, che avevano colpito in più punti nel tentativo di scovare le basi dei terroristi.
Nel corso dell’anno, l’esercito pakistano ha dichiarato di aver ucciso in raid aerei più di 2500 militanti talebani.
Tuttavia resta un mistero come sia stato possibile azzardare una simile stima, giacché a seguito dei bombardamenti i corpi delle vittime non sono stati ritrovati.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *