Home » Cronaca & Calamità » The hateful eight: il prequel del nuovo film di Tarantino è un fumetto e apparirà su Playboy
the hateful eight

The hateful eight: il prequel del nuovo film di Tarantino è un fumetto e apparirà su Playboy

Il prequel di The Hateful Eight sarà un fumetto, scritto dallo stesso Quentin Tarantino e disegnato dall’artista Zach Meye.

Il fumetto ci dà uno sguardo sulle dinamiche tra alcuni dei personaggi principali del film, tra cui Samuel L. Jackson nei panni del Maggiore Marquis Warren, Kurt Russell come John Ruth, e Jennifer Jason Leigh Daisy Domergue.

Il fumetto potrete trovarlo niente meno che su Playboy, la storica rivista erotica statunitense.

Tarantino non è nuovo ad operazioni di questo genere e si è già cimentato nel fumetto; in precedenza ha scritto Django Unchained per la serie Vertigo della DC Comics. Egli è stato anche co-autore nel 2014 di un sequel Django/Zorro per Dynamite.

La versione in 70 millimetri di The Hateful Eight farà il suo esordio negli Stati Uniti il 25 dicembre. Verrà proiettato solamente in 96 cinema americani e in 4 cinema canadesi. l’uscita nella versione digitale del film è prevista per l’ 8 Gennaio 2016 e avrà una diffusione enormemente più ampia. In Italia The Hateful Eight arriverà nel mese di febbraio.
the hateful eight
The Hateful Eight, si svolge sei, otto o dodici anni dopo la guerra civile. Una diligenza precipita nel paesaggio invernale del Wyoming. I passeggeri, il cacciatore di taglie John Ruth (Kurt Russell) e la sua prigioniera Daisy Domergue (Jennifer Jason Leigh), sono diretti alla città di Red Rock, dove Ruth dovrà consegnare Domergue alla giustizia e incassare il suo premio. Lungo la strada, incontrano due stranieri: il Maggiore Marquis Warren (Samuel L. Jackson), un cacciatore di taglie, un tempo soldato, e Chris Mannix (Walton Goggins), uno strampalato tipo del sud che si presenta come lo sceriffo della città. Per non soccombere alla bufera di neve, i 4 compagni di viaggio improvvisati trovano ospitalità presso un piccolo negozio dove ad accoglierli, invece della titolare, troveranno altri stranieri. Demian Bichir, Tim Roth, Joe Gage e Michael Madsen sono i nuovi protagonisti, che si aggiungeranno al gruppo di the Hateful Eight lungo il viaggio per raggiungere Red Rock. Le dinamiche del gruppo costituiscono il valore aggiunto del film, in una clima nel quale nessuno potrà contare sull’altro, ricordandosi che il nemico principale potrebbe essere proprio il vicino compagno di viaggio.

The Hateful Eight è il primo film in Ultra Panavision dal 1966 e per la prima volta Quentin Tarantino ha inserito una colonna originale realizzata dal maestro italiano Ennio Morricone, già autore delle musiche che hanno reso celebri i western di Sergio Leone.
Tarantino sembra essere particolarmente attratto dal genere western e dopo Django e The Hateful Eight ha dichiarato di voler realizzare un nuovo progetto.
Il regista spiega che il film si basa sul concetto che in quel periodo nessuno poteva fidarsi di nessuno. Non esistevano documenti e se qualcuno ti diceva di essere una data persona, l’unica cosa da fare era credergli.

La genesi di The Hateful Eight è stata travagliata: dopo che alcuni agenti avevano fatto circolare il soggetto in anteprima, Tarantino aveva pensato di rinunciare alla sua realizzazione. “Sono stato malissimo”. Ha dichiarato il regista. Il film infatti non era completo e Tarantino desiderava cambiare il finale e apportare qualche modifica.

Recentemente, The Hateful Eight è stato preso di mira dalla polizia americana, che ha reagito alle accuse di violenza e crudeltà espresse da Tarantino, boicottando il film ai botteghini.

Loading...

Altre Storie

Incidente a Bellolampo, morti giovani coniugi su moto

L’incidente è avvenuto sulla strada che porta alla discarica di Bellolampo. Dramma a Palermo. Una giovane coppia di coniugi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *