Home » Cronaca & Calamità » Tortura cane a morte e pubblica video su Facebook

Tortura cane a morte e pubblica video su Facebook

Una ragazza tortura a morte un cane malato e pubblica il video su Facebook: il social network si rifiuta di cancellarlo per diverse ore nonostante le rimostranze di migliaia di utenti. Nessuna violazione, secondo il centro di controllo del sito, che non ha ritenuto inizialmente le crudeli immagini violazione delle norme di Facebook. Nonostante il video sia stato condiviso oltre 70mila volte e sia stato segnalato da centinaia di utenti con commenti a dir poco indignati, il filmato è rimasto online per tante ore.

Ne dà notizia il tabloid britannico ‘Mirror’, che pubblica anche uno stralcio del video, che noi non ci sentiamo di includere nel nostro post. Nelle immagini, si vede una ragazza sorridente che dopo averlo legato, picchia e dà fuoco con fare orgoglioso ad un cane malato finché lo stesso non dà più alcun segno di vita. Una barbarie che è stata ripetutamente segnalata a Facebook da tantissimi utenti, ma la community ha risposto che il filmato non violava alcuna regola, aprendo un vero e proprio caso su tempi e modi di gestione di questo tipo di situazioni da parte di un servizio come quello offerto da Mark Zuckerberg.

Solo in seguito all’insistenza di gruppi di utenti che hanno fatto quadrato, Facebook ha preso provvedimenti eliminando il video incriminato. Fatto sta che non è la prima volta che accadono questo tipo di inconvenienti sulla community che può vantare oltre un miliardo e mezzo di account registrati: pochi giorni fa, il social network ha impiegato tantissimo prima di bloccare un video nel quale un neonato veniva lanciato ripetutamente in un secchio d’acqua a quanto pare dai genitori. La community di Mark Zuckerberg è stata in alcuni casi lestissima a cancellare foto di mamme che allattano, ma spesso tollera video cruenti nei confronti di animali o addirittura infanti. Qualcosa nel sistema di filtraggio dei contenuti pubblicati dagli utenti andrebbe rivisto.

Loading...

Altre Storie

La prof salva ragazzo 15enne in arresto cardiaco: ecco cosa è successo

Grazie a un massaggio cardiaco all’istante e al successivo intervento di una eliambulanza, il ragazzino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *