Trading online: come scegliere le vostre prime mosse

Trading online, effettuate con calma e accortezza le vostre prime mosse, poiché da ciò dipende il successo di una carriera potenzialmente molto fruttuosa

Il trading online, ovvero la compravendita di azioni, è a disposizione di tutti ormai, grazie alla intermediazione on-line. Prima del trading online, la gente doveva affidarsi ad un agente di borsa, che si occupava degli ordini di compravendita per conto del cliente. Oggi, invece ciascuno è in grado di eseguire tali ordini di acquisto e vendita da solo nel giro di pochi secondi, utilizzando servizi di trading onine computerizzati. Con l’acquisto e la vendita di azioni si può mettere su una fortuna in poco tempo, ma è altrettanto vero che quei soldi possono andare perduti altrettanto facilmente. Per diventare un trader di successo, è fondamentale acquistare familiarità con gli strumenti di trading, imparare a masticare tutta la teoria posta alla base e seguire tutte quelle segnalazioni quotidiane che guidano i cambiamenti del mercato.
Come tutte le imprese, il mercato azionario funziona su un sistema di domanda e offerta. Quando si acquista la quota di una società quotata in borsa, la speranza è che altri commercianti diventino sempre più desiderosi di possedere una quota di tale società nel corso del tempo. Quando popolarità del titolo aumenta, i commercianti si sfideranno per possederlo e ciò farà schizzare verso l’alto il prezzo di vendita di ogni sua singola azione. In teoria, un prezzo delle azioni in aumento è il risultato dei miglioramenti in valore e delle potenzialità della società, conosciuti anche come i suoi fondamenti. In realtà, i prezzi delle azioni cambiano per una serie di ragioni, che davvero soltanto pochi investitori esperti sono in grado di prevedere con un discreto margine di successo.

Analisi fondamentale e analisi tecnica: quale strategia adoperare per un trading online di successo

Esistono due principali scuole di pensiero su come scegliere l’acquisto dei titoli. La prima, chiamata analisi fondamentale, si basa sull’utilizzo di documenti contabili di una società e sulle sue dichiarazioni pubbliche per analizzare la salute dei suoi affari. I bilanci, le continue dichiarazioni dei redditi, i guadagni annuali nonché quelli trimestrali, e i comunicati stampa rilasciati dalla società in questione sono tutti strumenti imprescindibili per effettuare una analisi fondamentale. Fortunatamente, tali relazioni sono facilmente ricercabili online. Al giorno d’oggi esistono infatti tutorial su come adoperare fruttuosamente tutti questi elementi,tali tutorial  mettono a disposizione degli interessati tutte le analisi mercato aggiornate, le tendenze del settore, pubblicazioni multimediali.
La seconda scuola di investimento è invece chiamata analisi tecnica. Gli analisti tecnici ritengono che le oscillazioni dei prezzi delle azioni seguono modelli che gli operatori possono imparare a rilevare e far fruttare. L’analisi tecnica non è ampiamente accettata o praticata come l’analisi fondamentale. Tuttavia, molti operatori utilizzano una combinazione delle due tecniche per fare mettere su la propria strategia di compravendita vincente. La scelta di una società con fondamentali solidi e la negoziazione di un indicatore tecnico è una strategia sicura che quella adoperata contando esclusivamente sugli indicatori tecnici.

Prima di decidere di acquistare o vendere qualsiasi azione, si dovrebbe effettuare una ricerca accurata sulla società, la sua leadership e la sua concorrenza. Occorre seguirne i fatti di cronaca, i bilanci, chiamati grafici delle azioni nel tempo – considerandone tutte le oscillazioni – che possono fornire informazioni fondamentali sulla società. In secondo luogo prima di iniziare a comprare e vendere azioni, è necessario decidere quale servizio di trading on-line è meglio utilizzare, poiché scegliere con cura il vostro partner di intermediazione influenza direttamente la linea di fondo. Occorre inoltre conoscere le proprie risorse di prezzo, servizio, le scelte di investimento, di formazione e ricerca, e le securitypractices. Non si può fare dovrebbe fare affidamento soltanto sull’istinto: una tendenza simile potrebbe avere successo nel breve termine, ma alla lunga si tradurrebbe in una clamorosi sconfitta, con una perdita progressiva di tutti i profitti.

trading online

Alcuni consigli utili su come scegliere il vostro broker, per il trading online

Se siete alla ricerca di un broker online, prendete in considerazione i costi che ogni servizio di intermediazione fornisce, nonché il livello di supporto di cui avrete bisogno da parte di mediatori qualificati. Come trader alle prime armi potreste per esempio iniziare con una società in grado di fornirvi una consulenza personalizzata per i vostri investimenti, come www.tradingonlineguida.com. Man mano che le vostre abilità crescono, potreste assicurarvi un brokeraggio in grado di offrirvi strumenti competitivi per impegnarvi in operazioni di trading avanzato, tra cui la vendita allo scoperto e il commercio di margine.

Alcune aziende offrono servizi molto simili a quelli messi a disposizione dalle banche, con le carte bancomat che danno accesso al denaro non ancora investito, o la possibilità di investire il vostro denaro in un fondo del mercato monetario per guadagnare un rendimento leggermente superiore a un conto di risparmio tradizionale. Se invece si preferisce essere un trading online fai-da-te, è possibile usufruire di sconti sui servizi di brokeraggio on-line. Questi servizi consentono di acquistare e vendere non solo i titoli, ma anche opzioni, fondi comuni di investimento, exchange-traded funds, fondi a reddito fisso, obbligazioni, certificati di deposito, conti pensione e altro ancora. Scegliete con cura le vostre prossime mosse, ma soprattutto prendetevi tutto il tempo necessario, mai agire con troppa fretta.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *