Trovato enorme orso polare nel centro di Londra

L’enorme orso polare si trovava davanti la sede della Shell

Cosa dovrebbe farci un orso polare di dimensioni colossali davanti la sede londinese della Shell?
Il temuto predatore simbolo del Polo Artico non si trovava in realtà lì per caso, ma era stato collocato da alcuni attivisti di Greenpeace.

Con la presenza di Aurora, questo è il nome dell’orso polare Greenpeace vuole ricordare al mondo intero che le trivellazioni della compagnia stanno pian piano, e in modo inesorabile, distruggendo l’ecosistema artico.

Aurora, che pesa circa tre tonnellate e ama esibirsi in minacciosi versi, è stata piazzata all’ingresso dell’edificio principale della sede della Shell, la nota compagnia petrolifera.

Le trivellazioni che la Shell conduce ormai da tempo al Polo Artico sono, secondo gli esperti, nettamente in contrasto con i limiti globali di riscaldamento, il quale non deve spingersi oltre i due gradi al disopra del livello pre-industriale.

Il circolo Artico possiede oltre il 25% delle riserve mondiali di petrolio e gas, divenute accessibili soltanto negli ultimi tempi, grazie al surriscaldamento globale, che ha fatto sciogliere parte dei ghiacciai.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*